Perugia, ecco il bomber Melchiorri: sulle spalle un numero che pesa

FOTO | Maglia numero 18 come Marco Negri. Con Di Carmine una coppia da Serie A. Le immagini di Roberto Settonce

PERUGIA – Le prime, positive, impressioni della nuova realtà e una maglia pesantissima, la numero 18 che fu di Marco Negri: Federico Melchiorri, il neo bomber biancorosso che nelle intenzioni del Perugia (come confermato dal direttore sportivo Marcello Pizzimenti) dovrà comporre con Samuel Di Carmine una coppia da serie A, si presenta determinato e pronto a fare bene.

«Spero, con questa maglia e questo numero, di lasciare anche io un’impronta importante – ha detto durante la sua presentazione -. Per andare in serie A non c’è una ricetta ben precisa, di sicuro è importante avere un gruppo unito e compatto per superare gli inevitabili momenti difficili in un campionato così lungo. Cosa mi ha chiesto Nesta? Ancora poco perché in questi primi giorni si fanno soprattutto i test ma sono pronto a mettermi a sua completa disposizione».

CR7: la prima maglia juventina autografata è di un folignate. O no?

Piccolo “giallo” dopo il trasferimento in bianconero del fuoriclasse portoghese. SportItalia: «La t-shirt è nostra». La risposta dell’imprenditore umbro: «Non ho fatto nulla di scorretto». E già si muovono gli avvocati

FOLIGNO (Perugia) – C’è chi farebbe di tutto per una firma di Cristiano Ronaldo. La Juventus, che per metterlo sotto contratto verserà cifre da capogiro. E i tifosi, disposti persino, pare, a finire in tribunale pur di avere un suo autografo. Sembra infatti destinata a finire così la vicenda – nata in Grecia e presto rimbalzata in Italia – riguardo la proprietà vera o presunta della prima maglia bianconera autografata dal campione portoghese. Che un imprenditore umbro dice essere sua, anzi della flglia, e che invece l’emittente televisiva SportItalia reclama, con tanto di avvocati già sul piede di guerra.

La storia. La t-shirt è apparsa mercoledì in una foto postata dall’account Instagram della S&G Thesign, azienda gestita (anche ma non solo) da un folignate che ha trascorso le vacanze nello stesso resort greco dove alloggiava CR7. E che approfittando dell’occasione – ha raccontato ai microfoni di Radio gente umbra – avrebbe fatto autografare la maglia: «Cristiano Ronaldo è un campione di umanità e professionalità – le sue parole in sintesi, qui l’intervista completa -, nei giorni di vacanza si è sempre allenato. Con le mie bimbe è stato molto gentile e alla mano. Vendere la maglia? Lo farei solo per beneficenza». Una bella storia estiva da raccontare sotto l’ombrellone, a prima vista. Il bello ricco e famoso, c’è. La famiglia nazional-popolare, c’è. E il lieto fme sembrerebbe scontato. Invece…

L’altra storia. Invece no. Perché la versione dei fatti fornita da SportItalia – riportata tra gli altri da TuttoJuve.com – è ben più spinosa e particolareggiata: un inviato di Sportitalia, Carmine Rossi, avrebbe voluto far firmare la prima maglia bianconera al fuoriclasse portoghese, ma fermato dalle guardie del corpo di CR7 all’ingresso del resort, «grazie ad un aggancio italiano presente nell’hotel, ha lasciato la maglia per provare a ottenere la firma – si legge -. Peccato che il turista non abbia riconsegnato la maglietta all’inviato di Sportitalia e l’abbia regalata alla figlia, postandone fiero l’immagine sui social». «Nel frattempo sta partendo una denuncia per appropriazione indebita – scrive ancora Tuttojuve -. Sportitalia ha dato mandato ai legali per recuperare la maglia e metterla all’asta» in beneficienza. E almeno su questo le due versioni coincidono. «Tutto è dimostrabile, e di mezzo ci sono gli avvocati», conferma il folignate a Rgu, «non ho fatto nulla di scorretto».

Calcio, serie D: ecco le date ufficiali

Pallone da calcio

Coppa Italia, campionato e Juniores: ecco quando prenderanno il via

UMBRIA – Il dipartimento interregionale della Lega nazionale dilettanti ha ufficializzato le date di inizio delle competizioni per la stagione 2018/2019. Il primo appuntamento sarà come sempre la Coppa Italia, al via il 19 agosto con le sfide del turno preliminare. Il 2 settembre partirà invece il campionato, mentre il 15 settembre sarà la volta degli Juniores Nazionali under 19.

 

Calcio, le nuove maglie del Perugia e i primi abbonati per il campionato di B

I primi abbonati (foto Settonce, ©RIPRODUZIONE RISERVATA)

FOTO | Perugia, tanti tifosi al Curi rispondono all’invito del presidente Santopadre. Il fotoracconto di Roberto Settonce

PERUGIA – Bagno di folla sabato al Curi: tanti tifosi hanno risposto all’iniziativa del Perugia, con il presidente Massiliano Santopadre e Marco Moscati come testimonial.

Una giornata tutta in biancorosso iniziata dal mattino con la visita del campo e dell’interno dello stadio, il secondo anniversario del museo con tanti ex grifoni (Tovalieri, l’eroe dello spareggio di Reggio Emilia che proprio 20 anni fa regalò la serie A al Perugia, su tutti), il primo giorno di campagna abbonamenti e il lancio delle nuove divise. Oltre alla nuova insegna apposta fuori dal Curi.

La gallery da sfogliare:

Perugia, piccoli campioni crescono: al via le iscrizioni alla scuola calcio

Le piccole leve del Perugia (foto www.acperugiacalcio.com)

Come entrare nell’Academy della società biancorossa

PERUGIA – Piccoli campioni crescono: aprono le iscrizioni per la scuola calcio del Perugia. A partire da mercoledì 11 luglio sarà infatti possibile iscriversi all’Academy biancorossa.

«Le sedute di allenamento – come spiegano dalla società – saranno effettuate dagli istruttori della scuola calcio che alterneranno giochi con la palla ad esercitazioni per lo sviluppo delle capacità coordinative. Le attività calcistiche prenderanno il via nel mese di settembre 2018 in concomitanza con l’inizio del nuovo anno scolastico e per i bambini iscritti ai corsi sono previsti dai 2 ai 3 allenamenti settimanali, a secondo delle fasce di età, presso gli impianti sportivi del settore giovanile A.C. Perugia Calcio, sempre più attrezzati dal punto di vista strutturale e di accoglienza».
Ai corsi di scuola calcio possono iscriversi tutti i ragazzi e le ragazze di età compresa tra i 5 e i 14 anni.

Per maggiori informazioni contattare la segreteria della scuola calcio academy A.C. Perugia ai seguenti numeri:
T: 075 500 1191 – 339 1312838
Sarà possibile iscriversi anche negli uffici della scuola calcio academy A.C. Perugia situati all’antistadio Renato Curi.

Grifo, in tv cambia tutto: solo in streaming la prossima stagione

Addio Sky, addio Diletta Leotta. Ecco come seguire il Perugia su piccolo schermo la prossima stagione

PERUGIA – Qualcuno è felice: tale si dice la Lega, per voce del presidente Mauro Ballata. E qualcuno forse lo sarà: gli appassionati di hi-tech, gli utenti digitali, nativi o meno che siano. Ma di sicuro c’è chi oggi mastica amaro. I tanti abbonati di Sky; i non pochi adulatori di Diletta Leotta (comunque in odore di promozione in serie A); Santopadre, che aveva espresso parere contrario. Poi tutti quelli abituati, in generale, a godersi le partite di B in televisione. Tifosi del Perugia compresi.

Le partite del Perugia e delle altre squadre di B la prossima stagione si guarderanno in streaming. Soltanto in streaming. Nel pomeriggio di venerdì, con tanto di annuncio del presidente, la Lega ha assegnato i diritti tv 2018-2019 a Perform: operazione da 22 milioni di euro (netti), più 4 di contributo spese segnale, più bonus legati ad abbonati e fatturato. Peccato o ben venga, appunto, che la piattaforma trasmetta solo via streaming. E che salvo successivi accordi con le emittenti tradizionali (anche satellitari, come Sky) le partite si potranno guardare solo su computer, tablet, smartphone o smarttv. Al momento, le uniche dirette estrapolate dal «pacchetto originario» ceduto a Perform sono quelle degli anticipi. Che la Lega sta trattando (in chiaro) con Rai e Mediaset: trattativa che conta di chiudere in settimana.

Calcio, San Sisto: i giovanissimi sono due volte campioni

La squadra di mister Roberto Galletti si aggiudica i tornei di Ponte Valleceppi e Castel del Piano: pronti per il campionato Allievi

PERUGIA – I “giovanissimi” del San Sisto hanno riportato una doppia vittoria di prestigio in due distinti tornei ai quali hanno partecipato.

I ragazzini di mister Roberto Galletti hanno infatti preso parte sia al torneo di Ponte Valleceppi che a quello di Castel del Piano ed in ambedue i casi hanno sbaragliato la concorrenza aggiudicandosi gli ambiti trofei. Nel corso delle varie competizioni si sono confrontati sempre in maniera vincente contro top squadre del calcio regionale come Cannara, Castel del Piano, Angelana, Bastia, Trestina, Ponte vecchio ed altre ancora. Nella finale di Ponte Valleceppi hanno trionfato battendo il Cannara al termine di una bella e spigolosa partita per 2-1 mentre a Castel del Piano hanno avuto la meglio sul Bastia per 3-1. Una doppietta che regala gioia e soddisfazione all’intero ambiente del club perugino dopo un campionato chiuso al sesto posto frutto di una ripartenza avvenuta soprattutto nella seconda parte della stagione a seguito di alcuni innesti importanti in dicembre. Il gruppo dei 2003 di Roberto Galletti è pronto ad essere trasportato in massa per disputare il campionato regionale degli allievi A1 nella prossima stagione, anche se come sotto età.

Grifo, stagione tribolata e speranze future: le verità di Santopadre

A tu per tu col presidente del Perugia nella puntata di “Fuori campo” in replica stasera su Umbria TV

PERUGIA – Fantasmi della stagione appena conclusa e speranze per quella che deve cominciare. A tu per tu col presidente del Perugia, nella puntata di “Fuori campo” in replica stasera sull’emittente televisiva Umbria tv.

Massimiliano Santopadre da un lato, i giornalisti dall’altro: tanti quelli in studio: Riccardo Gasperini (Il Messaggero), Pietro Cuccaro (Umbriaon.it), Carlo Giulietti (Vecchia guardia), Enrico Fanelli (ac-perugia.com), Ettore Bertolini (Tifogrifo.com) e tanti altri. La puntata verrà riproposta dall’emittente umbra a partire dalle 20.30.

Sport, calcio a 5 amatoriale: a Terni la Gazzetta dream cup per un posto in Coppa del Mondo

Il torneo fa tappa nella città dell’acciaio. A vestire i giocatori che si sfideranno per volare a Shanghai sarà il marchio britannico Umbro

Domenica 17 giugno approda a Terni (Centro sportivo San Valentino Sporting Club), Gazzetta Dream Cup, il torneo organizzato da La Gazzetta dello Sport in collaborazione con Lega Nazionale Calcio Amatoriale (LNCA) e Umbro, per individuare la squadra che vestirà i colori nazionali e ci rappresenterà alla Coppa del Mondo di Calcio amatoriale a 5, a settembre a Shanghai, giocando contro squadre di tutto il mondo.

Il torneo partirà con una fase di qualificazione nazionale, articolata in maratone di 12 ore, in 32 città italiane, fra cui Terni. Umbro, lo storico brand britannico, sarà lo sponsor tecnico che supporterà Gazzetta Dream Cup puntando al coinvolgimento dei veri protagonisti del mondo del calcio. Quel calcio che si gioca per strada, nei centri sportivi, democratico e reale, come i valori di Umbro, che fornirà palloni e merchandising e vestirà le 32 squadre che si saranno meritate la finalissima con divise ispirate ai colori delle nazionali Russia 2018.

Da ogni tappa uscirà una squadra vincitrice: le squadre qualificate per la finalissima nazionale saranno quindi 32, come nel Mondiale di Russia. La finale di Gazzetta Dream Cup si disputerà in un luogo di fascino non ancora svelato, a metà luglio, e impegnerà le 32 squadre e i loro 320 giocatori in 12 ore di gioco, con gare suddivise in 8 gironi su 2 campi da calcetto. In occasione dell’evento saranno organizzate attività coinvolgenti anche per il pubblico.

In palio, durante tutto il torneo, oltre alla finale di Shanghai, i premi offerti da Umbro, il marchio più antico del mondo del calcio, fondato in Inghilterra nel 1924 dai fratelli Humphreys, tornato in Italia con l’obiettivo di salire sul podio dei brand nazionali nello sportswear, ma di diventare soprattutto il marchio del cuore per chi pratica lo street football, per chi crede che il calcio sia ancora uno sport autentico, giocoso e per tutti.

 

Sport, i Pulcini della Pontevecchio in finale nazionale a Coverciano

Selezioni Umbre per la finale nazionale della manifestazione nazionale “Sei bravo a scuola calcio”

di Gino Goti

PERUGIA – Sarà ancora la squadra pulcini 2007 della Pontevecchio a rappresentare l’Umbria, per il secondo anno consecutivo, alle fasi finali nazionali della manifestazione “Sei Bravo a Scuola Calcio” in programma il 16 e 17 giugno al Centro Tecnico Federale di Coverciano.

Le fasi regionali dell’evento si sono svolte nell’impianto sportivo di Magione: una grande giornata di sport all’insegna del fair play, con la partecipazione di tantissimi bambini, provenienti da tutta l’Umbria. La provincia di Perugia era rappresentata dalla Boys Angelana, Pontevecchio, Junior Calcio Magione (società ospitante), dal Vivialtoteveresansepolcro, Sporting Club Trestina (team tifernate), dalla compagine folignate della Ducato. La provincia di Terni era rappresentata dalla Pol. Campitello e dall’Accademia Calcio Terni.

In mattinata il campo di gioco è stato suddiviso in sei piccoli rettangoli dove si sono svolte delle piccole partite, mentre nel pomeriggio si è passati alle sfide di calcio a sette per determinare le due finaliste che sono risultate: Pontevecchio di Ponte San Giovanni e Vivialtoteveresansepolcro. I rossoverdi della Pontevecchio hanno prevalso sui giovani altotiberini e avranno l’onore e l’onere di rappresentare l’Umbria a Coverciano.

I quadri della squadra vincente

PULCINI 2007 Stagione Sportiva 2017/2018
Giocatori: Bamba Abdul Karim Lor, Barberini Riccardo, Costantini Davide, Crescenzi Davide, Ercolani Jacopo, Fettucciari Matteo, Filippucci Matteo, Fiore Lorenzo, Giostrelli Giulio, Hoxha Lorenzo, Lupi Leonardo, Martinoli Filippo, Merli Riccardo, Miccioni Alessandro, Mincigrucci Brando, Montagna Matteo, Orselli Francesco, Paltracca Lorenzo, Pasqualoni Alessio, Pasquini Matteo, Radicchi Mattia, Segoloni Leonardo, Sforna Andrea, Yimga Kamtchoum Ivan Francesco.
Dirigenti Accompagnatori: Simone Trancanelli, Simone Fochini, Christian Bianchi, Fabio Bianchi
Resp.settore giovanile: Massimo Tonazzini.