Advertisement

Calcio globale: il ruolo delle lingue nel mondo del calcio

4 Marzo 2020

La serie di incontri nella Scuola superiore per Mediatori linguistici di Perugia: giovedì 5 marzo tra gli ospiti anche il responsabile dell’area tecnica dell’Ac Perugia, Goretti

PERUGIA – Si terrà giovedì 5 marzo, a partire dalle ore 15 presso la SSML – Scuola Superiore per Mediatori Linguistici di Perugia, la prima conferenza sul ruolo delle lingue nel mondo del calcio dal titolo Lingue, Calcio e Mediazione: la squadra perfetta. Una stimolante opportunità formativa che metterà a confronto esperienze e testimonianze di professionisti, allenatori, interpreti ed ex calciatori, con la partecipazione di Roberto Goretti, responsabile dell’area tecnica dell’Ac Perugia, con un intervento dal titolo La lingua per l’integrazione: comprendersi per vincere.

Advertisement

«Grazie al calcio – anticipa Bruno Redolfi, allenatore professionista, formatore e tecnico Staff Nazionale FIGC – SGS, tra i relatori dell’incontro di giovedì – ho potuto lavorare moltissimo all’estero, e imparare l’inglese mi ha dato la possibilità di ampliare e arricchire le mie competenze calcistiche, sfruttandole al meglio al servizio dei club». Tra gli ospiti anche Luca Ripari, collaboratore per Tuttomercato24 e laureato alla SSML con la traduzione Atlas de una pasión esférica, che forte della propria esperienza professionale conferma: “Studiare e interpretare le diverse culture è la migliore traduzione possibile”. Tra gli ospiti previsti all’incontro di mercoledì pomeriggio anche Peter Farrell, interprete per Nazioni Unite, Unione Europea, UEFA e FIFA, che parlerà del ruolo dell’Interprete nel mondo del calcio, e padre Stefano Albanesi, frate francescano ed ex calciatore professionista, che chiuderà la giornata con il suo intervento dal titolo La lingua della fede: quando il saio vince sulla maglia.

Advertisement