«Perugia, che tempi ci sono per la cittadella giudiziaria?»

6 Febbraio 2020

Emanuele Prisco e Franco Zaffini (FdI) chiedono chiarimenti al ministro Bonafede dopo anni di promesse

PERUGIA – «Il ministro Bonafede chiarisca tempi e passaggi per rendere concreto il progetto della cittadella giudiziaria di Perugia».

Advertisement

Così i parlamentari umbri di Fratelli d’Italia Emanuele Prisco Franco Zaffini che, sul punto, hanno presentato un’interrogazione al Ministro della Giustizia per conoscere quale sia il cronoprogramma dei lavori per la realizzazione e l’ultimazione della Cittadella giudiziaria a Perugia, progetto chiave per il capoluogo umbro. «Quanto affermato dal Ministro Bonafede durante la Relazione annuale sullo stato della giustizia lo scorso 28 gennaio – secondo Prisco e Zaffini – ricalca quanto detto esattamente un anno prima, limitandosi ad una generica dichiarazione di “prosecuzione” del progetto, ma senza fornire elementi concreti, soprattutto per ciò che concerne l’impegno e il reperimento delle risorse economiche per la sua attuazione, che ammontano a più di 29 milioni di euro».

«Dichiarazioni che appaiono così soltanto retoriche e che di fatto rallentano il percorso di riqualificazione e riconversione degli immobili dell’ex carcere di Perugia, che l’Amministrazione Comunale ha intrapreso d’intesa con tutti gli altri soggetti istituzionali, cui si aggiunge l’obiettivo di migliorare sensibilmente il funzionamento della macchina giudiziaria e di rendere le sedi più sicure. Dal Ministro ci aspettiamo quindi – concludono Prisco e Zaffini – una risposta puntuale ed esaustiva su un tema strategico per la città di Perugia e per tutti gli operatori del settore, con l’indicazione di un preciso percorso amministrativo, fatto di date e scadenze».

Advertisement