Advertisement

Le Grotte di Frasassi e la realtà virtuale fanno impazzire la Svizzera

2 Febbraio 2020

Successo alla fiera Fespo di Zurigo

Frasassi sempre più “international”. La magia del paesaggio ipogeo delle Grotte affascina i turisti svizzeri. Con i visori per la realtà aumentata, il personale delle Grotte di Frasassi presente alla fiera Fespo di Zurigo ha movimentato lo stand della Regione Marche all’interno del padiglione Italia.

Advertisement

Una fiera da circa 60mila presenze che termina oggi (domenica 2 febbraio) e in cui le Grotte di Frasassi hanno saputo attrarre un’ampia fascia di turisti e soprattutto interessare i tour operator elvetici che hanno voluto incontrare i collaboratori del Consorzio Frasassi per discutere di possibili relazioni future. In quest’ottica, il Consorzio Frasassi, in sinergia con la Regione Marche, ha deciso di partecipare ad alcune tra le più importanti fiere di settore, nazionali ed internazionali, che si snoderanno lungo tutto l’anno in corso.

Intanto a Genga si apre ufficialmente la stagione 2020. Le Grotte di Frasassi hanno riaperto al pubblico il 31 gennaio dopo il consueto periodo di fermo biologico di 20 giorni. E questo è ufficialmente il primo weekend di apertura della nuova stagione. Un anno importante il 2020 per le Grotte di Frasassi, in cui si concretizzeranno alcuni progetti avviati la scorsa stagione (come il piano di comunicazione nazionale del bando Eden, ad esempio) ed altri che stanno cominciando a muovere i primi passi. Sguardo puntato verso il 50° anniversario della scoperta delle Grotte. Infatti si lavorerà anche in vista del 2021 che segnerà il mezzo secolo dalla prima discesa nel cuore della montagna.

Advertisement
Advertisement