Scuole, Bori (Pd): «Dal governo 11 milioni, zero dalla Regione. Giunta faccia la sua parte»

18 Gennaio 2020

«Non basta assegnare i fondi stanziati dal Ministero per l’edilizia scolastica, servono investimenti diretti…»

UMBRIA – «Non basta assegnare i fondi stanziati dal Ministero per l’edilizia scolastica, servono investimenti diretti da parte della Giunta regionale per sanare e migliorare una situazione che, senza interventi, diventa ogni anno più urgente». A dirlo è il capogruppo del Partito democratico in Consiglio regionale, Tommaso Bori.

Advertisement

«Il Governo – spiega – ha appena stanziato per l’Umbria 11 milioni di euro che serviranno a mettere a posto numerose scuole del nostro territorio. Al contrario i fondi stanziati dalla Giunta regionale ammontano a zero. Mentre la prima è certamente una buona notizia, la seconda è, invece, molto preoccupante. Perché i fondi ministeriali, senza alcuna integrazione regionale, non sono assolutamente sufficienti: a beneficiare dei lavori sono poco meno di 2mila studenti sui 117mila iscritti nelle scuole umbre dei vari ordini e gradi. Alla drammatica situazione in cui versano molte delle scuole superiori del nostro territorio la Regione non sembra voler dare risposta».

«Questo – conclude – riguarda tutti noi, la sicurezza dei docenti, dei dipendenti e dei nostri studenti, quindi, il futuro di tutti noi. L’Umbria non permettersi di attendere».

Advertisement