Advertisement

Quattordici anni senza Donato: Umbertide ricorda il carabinieri Fezzuoglio

28 Gennaio 2020

Il giovane militare ucciso per sventare una rapina in banca: la cerimonia

UMBERTIDE (Perugia) – Umbertide torna a commemorare l’appuntato Donato Fezzuoglio a quattordici anni dalla sua scomparsa.

Advertisement

Il giovane carabiniere perse la vita il 30 gennaio 2006 nel tentativo di sventare una rapina ai danni della filiale del Monte dei Paschi di Siena in via Andreani. Nella mattinata di giovedì, la città tornerà a stringersi intorno ai familiari della medaglia d’oro al valore militare, per omaggiare la memoria del giovane carabiniere. La cerimonia avrà inizio alle 10 con gli onori militari e la deposizione della corona di alloro in via Andreani, luogo in cui l’appuntato perse la vita.

Saranno presenti il sindaco del Comune di Umbertide, Luca Carizia, il generale Massimiliano Della Gala, comandante della Legione Carabinieri Umbria e i vertici territoriali dell’Arma. Saranno presenti anche la vedova di Fezzuoglio, Emanuela Becchetti, il figlio Michele, e i familiari del carabiniere. Alla cerimonia sono stati invitati a partecipare, tra le autorità civili, la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, il presidente della Provincia di Perugia, Luciano Bacchetta, il prefetto di Perugia, Claudio Sgaraglia, il questore di Perugia Mario Finocchiaro, il procuratore generale della Repubblica di Perugia, Fausto Cardella, il sindaco di Perugia, Andrea Romizi, i sindaci dell’Alto Tevere e i parlamentari umbri. Sarà presente una nutrita rappresentanza di studenti delle scuole cittadine.

Alla cerimonia civile seguirà alle 10,30 la cerimonia religiosa con la celebrazione da parte del vescovo di Gubbio, monsignor Luciano Paolucci Bedini, della santa messa presso la Chiesa di Cristo Risorto.

Advertisement
Advertisement