Advertisement

Picchia una donna e rompe il naso all’uomo intervenuto per difenderla: follia in centro a Perugia

30 Gennaio 2020

L’episodio di una violenza inaudita giovedì mattina

PERUGIA – Di un grave episodio di violenza sono rimasti vittima, nella mattinata di giovedì, una donna di 36 anni e un uomo di 42 anni, colpiti con inaudita violenza al volto e in più parti del corpo da uno sconosciuto.

Advertisement

Il fatto è accaduto a Perugia intorno alle 9 nei pressi di via XIV Settembre quando assistendo al pestaggio di una donna, stando alle prime testimonianze, l’uomo, cancelliere del tribunale di Perugia, è intervenuto per prendere le difese della giovane. All’invito del funzionario degli uffici giudiziari di desistere da un atteggiamento violento, lo sconosciuto lo ha colpito al volto, provocando la frattura delle ossa nasali e dello zigomo.

Entrambi i feriti sono stati trasportati al pronto soccorso del Santa Maria della Misericordia, dove il medico di turno, Massimo Siciliani, ha disposto le prime cure. Dagli accertamenti strumentali è emersa la gravità delle fratture per cui i medici hanno deciso di intervenire prontamente sottoponendo l’uomo ad intervento chirurgico da parte dell’equipe della struttura Maxillo facciale. L’uomo ha una prognosi di 40 giorni, mentre la donna, di origine ucraina, anch’essa ricoverata, dovrà restare a riposo per venti giorni. Alle operazioni di messa in sicurezza dei paziente, come riferisce una nota dell’ospedale ta dell’ospedale, ha collaborato il personale infermieristico, coordinato dall’infermiere Damiano Delli Poggi.

Subito dopo l’aggressione, a portare solidarietà ai due feriti, il procuratore generale della Corte d’appello di Perugia Fausto Cardella. Le indagini per l’identificazione del responsabile vengono svolte dai carabinieri.

Advertisement