Advertisement

È morta Nerina Antonini Ponti, «una donna speciale»

20 Gennaio 2020

Insegnante e sindacalista, è stata anche assessore provinciale alle Pari opportunità

PERUGIA – È morta nella notte Nerina Antonini Ponti, insegnante e sindacalista della Cisl. Ne dà notizia il marito Antonio Carlo Ponti, giornalista e scrittore.

Advertisement

Nerina ricopriva attualmente il ruolo di responsabile del coordinamento donne e pensionati della Fnp Cisl Umbria. Di professione insegnante, è stata nel Consiglio nazionale della pubblica istruzione, poi ha fatto parte del Consiglio di amministrazione Enam e membro regionale per le pari opportunità.
Fra gli incarichi di Nerina Ponti anche la guida della segreteria generale regionale della Cisl Scuola, poi membro del Direttivo nazionale della Cisl Scuola e membro dello staff della segreteria nazionale. È stata anche assessore della Provincia di Perugia con deleghe Pari Opportunità, Risorse Umane e Comunicazione.

La Cisl e la Fnp Cisl Umbria si uniscono al dolore per la perdita di Nerina Antonini Ponti. «È stata una grande donna e ha ricoperto incarichi istituzionali – ricordano i colleghi della Cisl -, si è impegnata con determinazione e capacità nel sociale, nel dialogo intergenerazionale e nei diritti di genere, contribuendo negli anni a far crescere il sindacato cislino». È stata segretaria generale regionale Cisl Scuola Umbria, è poi confluita nella categoria dei pensionati dove ha ricoperto l’incarico di coordinatrice delle donne Fnp Cisl Umbria. Attiva e propositiva, ha contribuito in sinergia con la federazione nazionale e regionale alla realizzazione di molteplici iniziative, alle quali hanno partecipato istituzioni e rappresentanti del mondo religioso. Tra gli ultimi, il suo contributo di supporto alla segreteria, nella recente giornata dedicata agli alberi: ancora una volta, impegnata a Perugia in un momento tutto dedicato al dialogo intergenerazionale, al futuro di quei giovani con i quali non bisogna mai stancarsi di dialogare, contribuendo in questo modo alla loro consapevolezza nei diritti e alla loro realizzazione nella crescita professionale e personale.

«L’ho sempre considerata una donna ‘speciale’, che ha lasciato in ogni ambito in cui ha lavorato impronte indelebili di grande rilevanza sociale e culturale». Così la consigliera regionale Donatella Porzi (Pd) esprime il suo cordoglio alla famiglia di Nerina Antonini Ponti. «Sia nel mondo della scuola, attraverso il suo prestigioso ruolo sindacale (segretaria regionale Cisl scuola), sia da assessore provinciale – aggiunge Porzi – Nerina ha rappresentato per me un punto di riferimento qualificato ed insostituibile. Piango dunque la sua scomparsa abbracciando con affetto tutti i suoi cari».

Advertisement
Advertisement