Advertisement

Da 12 a 83 anni: la straordinaria Banda di San Sisto suona per l’ospedale

9 Gennaio 2020

Il concerto per il nuovo anno al Santa Maria della misericordia di Perugia

PERUGIA – Concerto di auguri per il nuovo anno al Santa Maria della Misericordia, con la banda dall’associazione Amici dell’Arte di San Sisto, un complesso bandistico fondato 40 anni fa dal maestro Antonio Del Rossi.

Advertisement

Trentacinque musicisti con strumenti a fiato, ottoni e percussioni hanno dedicato l’evento un musicale, che si è svolto nell’atrio principale dell’ospedale di Perugia, a pazienti e personale sanitario. Le proposte musicali di intrattenimento, tra le quali la celebre colonna sonora del film di Benigni “la Vita è bella”, sono state salutate in maniera entusiastica da quanti hanno apprezzato l’iniziativa, che si inserisce nel progetto di umanizzazione dell’ospedale.

«Abbiamo voluto offrire per la prima volta questo concerto per rafforzare il legame tra il territorio e l’ospedale – ha detto Monica Cittadini coordinatrice infermieristica della struttura di Medicina Interna e componente della band, della quale fanno parte anche studenti in medicina e scienze infermieristiche -. Si è così realizzato un sogno visto che le iniziative culturali accrescono nei luoghi di sofferenza uno spirito di solidarietà, sempre apprezzato dai pazienti». A portare il saluto dell’ospedale il commissario straordinario Antonio Onnis, che ha manifestato apprezzamento per le proposte musicali: «Qualsiasi parola potrebbe gustare la magia del vostro apprezzatissimo messaggio». Onnis ha aggiunto i saluti del sindaco Romizi, impossibilitato a presenziare per sopraggiunti impegni istituzionali.

La banda di San Sisto è costituita da musicisti di tutte le fascia di età: il più giovane, di 12 anni , è Alexander Chaucala, alle percussioni, mentre Antonio Cricco, che suona il trombone, di anni ne ha 83

Advertisement