Perugia, Romizi annuncia in Giunta: Giottoli nuovo assessore. E ora diventa coordinatore di FI

19 Dicembre 2019

POLE POLITIK di MARCO BRUNACCI | Sistemato il Romizishire (tre minideleghe su 6 assegnate), il sindaco di Perugia diventa (probabilmente prima di Natale) leader azzurro. Cambiano gli equilibri nel centrodestra di governo umbro

PERUGIA – Il sindaco di Perugia, Andrea Romizi, ha annunciato in Giunta l’arrivo dell’assessore che mancava: Gabriele Giottoli, tecnico del digitale, grande protagonista della rivoluzione telematica seguita nella precedente amministrazione Romizi da Francesco Calabrese, ex assessore e suo grande fan, prenderà il posto di Michele Fioroni, passato in Regione.

Advertisement

Con l’ufficializzazione di Giottoli, con Lupattelli, Renda e Giustozzi che si stanno già occupando delle loro minideleghe (se ne attendono altre tre per consiglieri comunali, prima che si concluda la vicenda delle dimissioni sì-dimissioni no del presidente del consiglio comunale), tutte le pedine mancanti nello scacchiere dell’amministrazione comunale perugina vanno al loro posto.E a questo punto il principe del Romizishire, sistemato il suo regno, si potrà dedicare anche alla leadership regionale di Forza Italia, con il duplice impegno di rilanciare il partito in Umbria, contribuendo a dare una nuova immagine nazionale, ma anche di far sentire la sua voce e la sua impostazione politica dentro il nuovo centrodestra di governo umbro.

La nomina a coordinatore regionale di Romizi (al posto di Catia Polidori), dopo l’incontro con Berlusconi ad Arcore della settimana scorsa, è arrivato pochi minuti dopo le 18 di oggi. E potrebbe essere un cambio di passo rilevante per dare omogeneità all’azione di governo della nuova coalizione che ha conquistato insieme all’Umbria anche i principali comuni, senza però mostrare ancora una coerente strategia.

Advertisement