Advertisement

«No al Mes»: in Umbria raccolte più di 4mila firme

10 Dicembre 2019

Caparvi: «Una volta questi documenti venivano redatti e approvati in segreto nelle stanze del palazzo, poi è arrivata la Lega…»

UMBRIA – La due giorni di gazebo nelle piazze dell’Umbria si è conclusa con oltre 4mila firme: tanti, comunica la Lega, promotrice dell’iniziativa, sono stati gli umbri che hanno deciso di sottoscrivere le posizioni di Matteo Salvini sul Meccanismo europeo di stabilità (Mes). Posizioni, in buona sostanza, di netta contrarietà: il Mes, secondo la Lega, rischia di «compromettere la democrazia, la sovranità nazionale e i risparmi degli italiani».

Advertisement

«Un primo importante risultato lo abbiamo ottenuto informando i cittadini sui contenuti del MES – spiega Virginio Caparvi, segretario Lega Umbria – Una volta questi documenti venivano redatti e approvati in segreto nelle stanze del palazzo e solo in un secondo momento se ne veniva a conoscenza, ma solo dopo averne subito le conseguenze. Oggi non è più così, grazie alla Lega anche i trattati europei dovranno essere discussi alla luce del sole dando la possibilità a tutti di informarsi e decidere sul futuro del proprio paese. Le 4mila firme raccolte in Umbria ci fanno capire come il messaggio sia stato recepito dai cittadini, ora abbiamo un motivo in più per farci sentire in Parlamento e sospendere il trattato».

Advertisement