Advertisement

«Niente fondo per famiglie in difficoltà? Zuccarini, basta»

19 Dicembre 2019

Mobilitazione della Cgil in piazza della Repubblica a Foligno, nel pomeriggio, per protestare contro le scelte dell’amministrazione comunale

FOLIGNO (Perugia) – La Cgil non ci sta. E anche stavolta, ancora una volta, torna a protestare contro le misure adottate dalla giunta Zuccarini in tema di welfare e sostegno alle famiglie. «Continua l’attacco della giunta Zuccarini nei confronti dei più poveri della città di Foligno», ingaggia una nota del sindacato, a firma del segretario generale Spi Perugia, Mario Bravi, e del resposabile di zona Cgil, Angelo Scatena. Nota che preannuncia, per oggi pomeriggio, «un presidio aperto a tutti i cittadini e pensionati, dalle 16 alle 19 in piazza della Repubblica, in concomitanza con il consiglio comunale».

Advertisement

«Dopo aver promosso il Daspo contro 4 nullatenenti, che dormivano all’ addiaccio (provocando la giusta condanna della Caritas), e dopo la recente cancellazione dell’esenzione totale nel pagamento della Tari per le 700 famiglie più povere della città (quelle al disotto di 5000 euro nell’indicatore ISEE) – spiegano Bravi e Scatena – ora, proprio prima di Natale, non viene rifinanziato per il semestre 2019 il fondo per le famiglie più povere.
Si tratta, anzi si trattava, di un fondo con circa 100mila euro a semestre, destinato a sostenere le spese impreviste e non affrontabili da parte di famiglie che versano in situazioni economiche e sociali molto gravi.
Il tutto è avvenuto senza il minimo coinvolgimento delle forze sociali e sindacali e senza il minimo confronto».

«Ricordiamo agli smemorati che alcune settimane dopo il suo insediamento, il sindaco Stefano Zuccarini aveva promesso di voler continuare sulla strada del confronto e della discussione con le parti sociali. È bene che si sappia che sta succedendo esattamente il contrario di quanto promesso», conclude la nota.

Advertisement