Advertisement

‘Ndrangheta, Romizi: «Tutelare integrità istituzioni. Sì a Commissione speciale su infiltrazioni mafiose»

16 Dicembre 2019

Il primo cittadino appoggia la proposta avanzata dalla capogruppo dem, Bistocchi. «Necessaria una impermeabile unità»

PERUGIA – «Non nascondo l’amarezza di questi giorni, di vedere accostato il mio nome, o la mia immagine, con quello dei soggetti coinvolti in una recente operazione in quanto in una intercettazione uno dei dialoganti avrebbe affermato di aver mangiato insieme al sindaco, parrebbe per ragionare di ipotetiche alleanze con il movimento politico Casapound. La circostanza assolutamente non corrisponde al vero, ignoro persino chi siano i soggetti che parlano nella telefonata oggetto di captazione».

Advertisement

Così, Andrea Romizi nel corso del suo intervento di apertura del Consiglio comunale di oggi. Dopo aver ripercorso alcune tappe dell’inchiesta sulle presunte infiltrazioni della ‘Ndrangheta in Umbria, e ribadito che «per le funzioni che svolgiamo siamo tutti esposti a maggiori rischi di pur inconsapevole contatto con persone di cui ignoriamo il profilo e la storia personale», il primo cittadino ha sottolineato la «necessità di una impermeabile unità» da parte della politica e della società civile di fronte al rischio rappresentato dalla criminalità organizzata.

«Nelle intercettazioni alcuni indagati hanno fatto il nome di esponenti politici locali, sostenendo di averne appoggiato la candidatura in tornate elettorali. Ciò non può che creare allarme e profonda preoccupazione. Ma va evidenziato che gli interessati hanno smentito nell’immediatezza di aver avuto alcun rapporto con detti soggetti e che peraltro agli stessi non è stata contestata a oggi alcuna ipotesi di reato. Persino le autorità inquirenti avrebbero escluso alcun ruolo attivo dei politici chiamati in causa», ha ricordato Romizi.

«Ad ogni modo, in attesa di eventuali futuri sviluppi dell’inchiesta e di poter acquisire ulteriori elementi di conoscenza va affermata la doverosità di questo consiglio comunale e dell’amministrazione tutta, nel rispetto delle persone ma con il rigore che d’obbligo, di attivarsi nelle forme più consone e adeguate, onde garantire che l’integrità delle istituzioni non possa neanche venire minimamente intaccata», ha concluso, manifestando totale «condivisione della proposta avanzata dalla capogruppo Pd, Sarah Bistocchi, di istituire una Commissione consiliare speciale sul tema delle infiltrazioni mafiose e delle azioni politiche».

Advertisement