Advertisement

«Guai a chi tocca lo Sportello del lavoro di Norcia»

9 Dicembre 2019

Chiuso fino a data da destinarsi, Fora: «Essenziale. Riaprirlo immediatamente»

NORCIA (Perugia) – “Non è possibile chiudere lo Sportello per il Lavoro di Norcia con un semplice cartello con la scritta ‘chiusura fino a data da destinarsi’ su una porta”. Così il consigliere regionale Andrea Fora (Patto civico per l’Umbria) spiegando di aver “letto che nei giorni scorsi su questa situazione si è attivato prontamente il gruppo consiliare ‘Noi per Norcia’ con una interpellanza al Sindaco Alemanno.

Advertisement

Per Fora “non è tollerabile che in un comune ed in una zona già gravata dalle enormi difficoltà post sisma si vada a chiudere la presenza di uno sportello aperto due giorni a settimana rappresentando l’unico punto per l’alta Valnerina (Preci, Cascia, Monteleone di Spoleto, Cerreto di Spoleto). Lo Sportello del lavoro di Norcia – ricorda il consigliere di opposizione -, erogava servizi in materia di gestione del collocamento, rivolgendosi, tra gli altri, a soggetti in età lavorativa che sono alla ricerca di prima occupazione; a disoccupati in cerca di occupazione; a datori di lavoro che sono alla ricerca di personale; a persone che desiderano cambiare lavoro o migliorare la propria posizione lavorativa valutando l’opportunità di aggiornamento professionale; a soggetti che chiedono attestazioni o certificazioni e alle Pubbliche Amministrazioni e svolgeva, su appuntamento, anche servizi rivolti a disabili e categorie protette”.

L’auspicio di Fora è dunque quello che “la Regione intervenga d’intesa con l’Agenzia regionale per le politiche attive del lavoro (Arpal) e il Comune di Norcia per riaprire celermente lo Sportello. “Alla base della chiusura – spiega Fora – sembrerebbero esserci due problemi: il primo legato al locale messo a disposizione dal Comune che non sarebbe accessibile ai portatori di handicap e il secondo legato alla non disponibilità di personale dell’Agenzia a recarsi in inverno in territori così disagiati. Quale che sia la causa di questa chiusura – conclude -, compito della Regione e della nuova Giunta è di intervenire con risolutezza per procedere alla riapertura dello Sportello”.

Advertisement