Advertisement

Fino a 10mila euro (a fondo perduto) per l’impianto di riscaldamento

18 Dicembre 2019

«Incentivo da sommare a quelli già previsti (ed erogati) dallo Stato»: la proposta

di Vincenzo Bianconi
(riceviamo e pubblichiamo)

UMBRIA – Come anticipato nel mio programma elettorale, oggi ho depositato una mozione che impegna la Giunta regionale «a redigere e pubblicare entro 60 giorni un bando per l’assegnazione di contributi regionali a fondo perduto per la sostituzione o l’efficientamento di impianti termici civili presenti nel territorio regionale, installazione di elettro-filtri ed eventuali altre misure finalizzate al risparmio energetico e al miglioramento della qualità dell’aria, destinando per l’anno 2020 una somma di almeno 5 milioni di euro, con singoli contributi massimi di 10.000 euro per ciascun beneficiario».

Advertisement

Questi incentivi si sommerebbero a quelli già erogati dallo Stato. I riscaldamenti incidono sulla maggior parte dell’inquinamento dell’aria. Esempi virtuosi di altre regioni italiane e comuni (penso ad esempio a Milano), che dimostrano come contributi a fondo perduto anche limitati avrebbero una grande efficacia, sia per ridurre l’inquinamento, che per fare risparmiare alle famiglie.

È una proposta semplice e facilmente attuabile, peraltro contenuta anche nel Programma di legislatura della Giunta Tesei, perciò mi auguro che raccoglierà il più ampio seguito da parte dei consiglieri di ogni schieramento, qualora volessero apporvi la firma. Sarebbe un bellissimo segnale per i cittadini che mostrerebbe una politica coesa su alcuni temi centrali.

Advertisement