Advertisement

Elezioni all’Università, a Perugia l’Udu fa il pienone: doppiata la seconda lista

7 Dicembre 2019

La Sinistra universitaria e un «risultato storico». «In un territorio dove la sinistra è in difficoltà abbiamo dimostrato come l’impegno e il dialogo vengono ripagati»

PERUGIA – Con 3327 voti su oltre 5600 – pari al 59 per cento – la Sinistra Universitaria – Udu Perugia ha vinto le elezioni per la rappresentanza studentesca, realizzando «un risultato storico».

Advertisement

Agli organi maggiori l’Udu, come spiega una nota dell’associazione, «doppia largamente la seconda lista, nonostante questa fosse costituita dalla coalizione di tre organizzazioni, esprimendo per la prima volta nella sua storia due consiglieri su due in consiglio di Amministrazione e tre su quattro in Senato Accademico. Ancora, al Consiglio degli Studenti viene superato il già incredibile risultato del 2017 di sedici consiglieri su trenta con l’espressione di ventuno consiglieri su trenta, ottenendo la vittoria per la prima volta in storiche roccaforti avversarie e confermando e migliorando il risultato negli altri dipartimenti».

Da ultimo, l’Udu esprime nella Commissione di Garanzia Adisu cinque commissari su sette, superando anche qui il risultato delle precedenti elezioni, confermando il riconoscimento e la fiducia degli studenti universitari per le battaglie svolte negli ultimi anni sul diritto allo studio.
«Come Sinistra Universitaria – Udu Perugia – è il commento – siamo più che soddisfatti nell’affermare che oggi come non mai sull’Università degli Studi di Perugia Splende il Sole, la nostra organizzazione rappresenta oltre la maggioranza assoluta degli studenti dell’ateneo. Adesso è giunto il momento di lavorare: diritto allo studio, ripensamento dei servizi universitari e riforma del Job Placement saranno le nostre priorità, e questo risultato ci consegna la responsabilità di portarle a termine, speriamo che l’amministrazione accolga queste proposte portate a gran voce da quasi sei studenti su dieci».

«Ottenere questo risultato storico non è stato semplice – dichiara Angela De Nicola, coordinatrice di Udu Perugia -, questa vittoria è figlia dell’impegno di oltre duecento candidati tra le sedi universitarie di Perugia, Foligno, Narni e Terni, del lavoro di rappresentanza svolto negli ultimi due anni dai nostri rappresentanti, e costituisce il culmine di un percorso che ci ha visto ottenere la maggioranza relativa nel 2013, la presidenza del Cds nel 2015 e la maggioranza assoluta nel 2017. Questo percorso di crescita è stato permesso dall’impegno e la perseveranza della nostra organizzazione e qualità delle proposte che questa è stata in grado di comunicare alla comunità studentesca tutta: la nostra campagna elettorale è stata improntata al coinvolgimento di tutti gli studenti, chiedendo loro di pretendere un’università del futuro, sostenibile, accessibile, equa, aperta e attenta all’eguaglianza di genere. Queste nostre proposte sono evidentemente state accolte dalla maggioranza assoluta della nostra comunità e noi faremo tutto quello che è in nostro potere per raggiungere questi obiettivi». Continua De Nicola: «In un territorio dove la sinistra è in grande difficoltà abbiamo dimostrato dentro l’Università come l’impegno, il dialogo e la vicinanza con una comunità vengano effettivamente ripagati. Credo che questo esempio possa servire a tutti, universitari e non: il Sole splende alto e intende farlo ancora a lungo».

Advertisement
Advertisement