Advertisement

Bimba e nonna ustionate a San Marco: la piccola resta grave

11 Dicembre 2019

Ancora in prognosi riservata la bambina di 5 anni. Dimessa invece la donna

PERUGIA – Restano gravi e con prognosi riservata, le condizioni della bambina di cinque anni rimasta gravemente ustionata nella serata di lunedì 9 dicembre nello incendio avvenuto in una palazzina di San Marco, alla periferia di Perugia. A darne notizia è una nota dell’ospedale di Perugia che ha prestato le prime cure alla piccola che presentava ustioni di grado elevato in più parti del corpo e che proprio per la gravità del caso veniva trasferita al Policlinico Gemelli di Roma.

Advertisement

nonna della piccola,  dopo un iniziale allarme, aveva risposto bene alle terapie ed è stata dimessa nella giornata di ieri. Nella mattinata di oggi 11 dicembre, il prof Luca Stingeni, direttore della struttura di Dermatologia della Azienda ospedaliera di Perugia in contatto con insanitari della struttura di Rianimazione del nosocomio romano, ha anche appreso «che la bambina resta intubata, mentre prosegue il monitoraggio dei parametri vitali»

Advertisement
Advertisement