Resta interdetto il traffico sulla Spoleto-Terni. Sindaco de Augustinis: «Popolazione sempre più isolata»

SPOLETO (Perugia) – Il tratto compreso tra Strettura e valico della Somma (dal km 111 al km 115) della statale 3, la Flaminia, lungo la tratta Spoleto-Terni, resta chiusa. A comunicarlo è lo stesso ente gestore, Anas, che dopo aver effettuato con i propri tecnici le verifiche iniziate ieri e completato oggi, ha rilevato «la necessità di eseguire un intervento di ripristino di alcuni elementi del viadotto al km 114,800». Insomma, le attuali condizioni del viadotto sarebbero tutt’altro che rassicuranti. Prosegue la nota di Anas: «L’intervento sarà suddiviso in due fasi: una prima fase per ripristinare la circolazione entro le festività natalizie e una seconda fase di risanamento complessivo».

«Una situazione – aveva commentato appena questa mattina il sindaco di Spoleto, Umberto de Augustinis, dopo un colloquio con l’ingegnere Anas responsabile della Struttura territoriale Umbria, Lamberto Nibbi – che mentre manifesta la fragilità e vetustà dell’impianto viario, genera ulteriori disagi a coloro che intendono accedere a Spoleto oltre che per gli abitanti di Strettura, sottoposti a insostenibile stress di traffico».

Risoluto, l’intervento del primo cittadino. Che senza mezzi termini sottolineava la necessità, da parte di «Anas, ente proprietario della strada» di valutare «l’urgenza di aggiornare il tracciato della Flaminia tra Spoleto e Terni, rendendolo compatibile e congruente con la parte restante della strada statale n.3. Un atto necessario, viste le mutate esigenze di una popolazione che sconta sempre più un evidente isolamento anche a causa di un tracciato ferroviario inadeguato. L’Amministrazione comunale intraprenderà tutte le iniziative a tutela dello sviluppo e della popolazione della valle spoletana».

LE DEVIAZIONI (piantina allegata)

  • Il traffico leggero (fino a 3,5 tonnellate) è deviato sulla viabilità locale adiacente, con indicazioni sul posto.
  • Il traffico pesante sarà invece deviato sulla strada statale 209 “Valnerina”. Nel dettaglio, per i mezzi pesanti provenienti da Orte/Terni e diretti a Spoleto/Foligno l’uscita obbligatoria è allo svincolo “Terni Est” della SS 675 “Umbro Laziale”. Il percorso alternativo prevede quindi di proseguire sulla SS79bis (Terni-Rieti) fino allo svincolo “Valnerina”, procedere sulla Valnerina in direzione nord (Ferentillo/Scheggino) fino a Sant’Anatolia di Narco, proseguire sulla SS685 “delle Tre Valli Umbre” in direzione Spoleto, per poi immettersi nuovamente sulla Flaminia in corrispondenza dello svincolo di Eggi.
  • Il traffico pesante proveniente da Spoleto/Foligno e diretto a Terni/Orte dovrà seguire il percorso inverso: uscita dalla SS3 “Flaminia” allo svincolo di Eggi in direzione Norcia (SS685), uscita a Sant’Anatolia di Narco in direzione Terni (SS209), immissione sulla SS79bis in direzione Perugia/A1 Roma-Firenze e immissione sulla SS675 in direzione Orte/Roma.
  • In alternativa, il traffico pesante di lunga percorrenza può utilizzare la E45 tra Terni e Perugia e la strada statale 75 “Centrale Umbra” tra Perugia e Foligno.