Il più lungo del mondo: 6.880 chilometri (censimento Cai) attraverso l’Italia. Yuri, Sara e Giacomo fanno tappa in Umbria

SIGILLO (Perugia) – Sono partiti il 1° maggio dal Friuli e lunedì 25 novembre faranno tappa in Val di Ranco sul Monte Cucco. Sono tre ragazzi italiani, Yuri, Sara e Giacomo che stanno realizzando “Va sentiero” una spedizione partecipativa lungo il Sentiero Italia che attraversa tutto il paese con numeri da capogiro: 6.880 km (secondo il recente censimento del Cai), 350.000 m di dislivello complessivo, 20 regioni attraversate, 6 siti naturali Unesco per 368 tappe, il Sentiero Italia Cai è il più lungo del mondo.

Attraverso le dorsali appenniniche e alpine, percorre interamente lo Stivale, comprese Sicilia e Sardegna e si conclude a (o parte da, a seconda del verso in cui si cammina) Lazzaretto (Muggia), al confine con la Slovenia. Montagne, valli, foreste, borghi antichi spesso sconosciuti; il Sentiero Italia è un itinerario straordinario, ma dimenticato da anni. E dunque l’obiettivo è percorrerlo per rivitalizzarlo ed incontrare le meraviglie naturalistiche e non solo d’Italia.

E l’intero Parco del Monte Cucco nella sua zona montana è percorso da una fitta e ben segnalata rete di sentieri (circa 120 km) ed anche dal Sentiero Italia. Alcuni di questi sentieri sono idonei al turismo equestre e percorribili anche in mountain bike. I ragazzi nella tappa nel comune di Sigillo verranno affiancati anche dall’associazione Tramontana che si occupa di escursionismo e saranno poi ricevuti nella sala consiliare del Comune.

«Un bellissimo progetto che percorre 6800 km di sentieri italiani – commenta il vicesindaco Annalisa Paffi -. Non potevamo che sostenerlo, ne condividiamo valori e importanza. Si può tornare a contatto con la natura e con se stessi. Un’iniziativa così importante può essere anche un grande strumento di marketing e di diffusione per promuovere la tematica del turismo all’aria aperta, della fruizione delle strade bianche, delle strade sterrate e dei sentieri».