Appesa a un filo: il recupero mozzafiato

FERENTILLO (Terni) – Poco prima delle 16, allertato dalla Centrale unica regionale del 118, il Soccorso alpino e speleologico Umbria (Sasu) è intervenuto a Ferentillo per recuperare una giovane climber che si è infortunata mentre stava scalando una parete di roccia, sopra Precetto.

Per soccorrere la 26enne si sono portate sul posto tre squadre del Sasu, da Terni e Spoleto, composte da tecnici e sanitari che insieme a quelli del 118 ne hanno valutato le condizioni e, prestate le prime cure, l’hanno caricata sulla speciale barella portantina e trasporta fino all’autoambulanza. Sul posto, anche i Vigili del Fuoco di Terni.