La storica azienda che da tre generazioni sforna uno dei biscotti più conosciuti e amati da mezza Italia reinventa il tiramisù: nasce Tiramisardo. Ecco la ricetta

Redazionale sponsorizzato

Non un savoiardo qualunque, un savoiardone. Il Savoiardone. Quello di Sardegna. Inconfondibile, unico. “Tipico“, come l’azienda dolciaria e di prodotti da forno – con sede a Fonni (Nuoro), il paese più alto della Sardegna, nel cuore dell’isola – che lo produce. E che da oggi lo presenta con una nuova confezione e una nuova ricetta, studiata per il tiramisù, con il 30 per cento di grassi in meno rispetto alla formula precedente: solo uova, zucchero e farina, rigorosamente (ed esclusivamente) italiani. Genuinità e qualità degli ingredienti lo rendono soffice e gustoso, perfetto per una colazione equilibrata. Le dimensioni generose ne fanno la base ideale per un dolce monoporzione, semplice da creare e comodo da gustare.


«Come si faceva un tempo, così si fa oggi»


La famiglia Masini custodisce la ricetta originale del suo prodotto di punta e la tramanda di generazione in generazione. Come si faceva un tempo, così si fa oggi. «Questo è il vero punto di forza della nostra azienda: la semplicità – affermano da Tipico -. A questa aggiungiamo la genuinità e la qualità delle materie prime, trattiamo infatti solo ingredienti italiani, come le uova, fresche e da allevamento a terra. La stessa attenzione che abbiamo per la genuinità ci guida in tutte le fasi produttive che accompagnano la confezione allo scaffale e poi alla tavola del consumatore. Questo ci consente di essere un punto di riferimento per i prodotti da forno tipici della Sardegna».

Pronti a partire, primo turno della giornata. Comincia da qui il nostro viaggio. 

Ogni mattina migliaia di uova fresche, sarde, da allevamento a terra! Qui non le stiamo contando, ma le prepariamo per la macchina che ci aiuterà a sgusciarle.

Ogni mattina migliaia di uova fresche, sarde, da allevamento a terra! Qui non le stiamo contando, ma le prepariamo per la macchina che ci aiuterà a sgusciarle.

La passione per la dolcezza comincia con i migliori ingredienti, i più semplici. Migliaia di uova fresche di giornata vengono sgusciate da sapienti mani tecnologiche che separano il tuorlo dall’albume. Dal momento del loro arrivo nello stabilimento a questa fase, passano solo pochi minuti!

Tutti uguali i nostri savoiardi, soffici e gustosi! Qui li vedete pronti per essere infornati.

Tutti uguali i nostri savoiardi, soffici e gustosi! Qui li vedete pronti per essere infornati.

Ogni giorno decine, centinaia, migliaia di soffici biscotti sardi pronti ad arrivare nelle vostre case. Solo uova fresche, zucchero e farina, questa è a loro ricetta.


La ricetta del Tiramisardo: «Un campione di bontà, semplice e sfizioso»


Ma non basta. «Essere semplici è straordinario», recita il claim dell’ultima campagna pubblicitaria di Tipico. E proprio per questo «siamo sempre alla ricerca di nuove opportunità, pronti a riconfigurare il posizionamento del nostro prodotto tradizionale di maggior successo, il Savoiardone, attraverso un approccio più creativo». Più fresco. Più Tipico? «Più… sardo. Più Tiramisardo». La nuova confezione del Savoiardone è stata infatti arricchita dalla ricetta per questo bellissimo e squisito dolce monoporzione: «Un campione di bontà, semplice e sfizioso». E allora, ecco la ricetta. A partire dagli ingredienti per 6 monoporzioni: 6 Savoiardone di Sardegna, 250g caffè zuccherato, 200g mascarpone, 40g zucchero, 2 uova (circa 100g), 40g panna, cacao in polvere.

Preparazione: Separa i tuorli dagli albumi e miscela i primi con 20g di zucchero, ottenuta una schiuma, amalgama con mascarpone e panna. Monta a neve gli albumi con 20g di zucchero. Amalgama i due composti con una spatola, dal basso verso l’alto, fino ad ottenere una crema omogenea e ben ferma. Ora inzuppa per 5 secondi ogni Savoiardone nel caffè e adagialo a pancia in su nel piatto. Utilizza una sac a poche con bocchetta riccia n.10 per decorare singolarmente ogni biscotto sardo con la crema. Spolvera con il cacao. Fai riposare il Tiramisardo in frigo per qualche ora.


Scaffali off e on-line: dove e come comprare Savoiardone


Un prodotto nuovo, in un vestito tutto nuovo, non può che essere venduto (anche) in modo nuovo. Così anche in Umbria – oltre che attraverso i classici canali della grande distribuzione, e in particolare ai punti vendita Conad – è possibile acquistare il Savoiardone nell’e-shop totalmente rinnovato dell’azienda nuorese, realizzato in partnership con Kara, leader della vendita e distribuzione on-line dei prodotti tipici sardi. Qui è possibile trovare tutte, ma proprio tutte, le creazioni di Tipico. Con caratteristiche, descrizione completa, luogo di produzione, approfondimenti, valori nutrizionali e curiosità su ciascun prodotto.

Valori Nutrizionali (per 100 grammi): Energia 15443Kj 369Kcal, Grassi 5gr di cui saturi 1.5gr, Carboidrati 69gr di cui zuccheri 35gr, Fibre 1gr, Proteine 11gr, Sale 0.1gr.
Valori nutrizionali (per biscotto, 22 grammi): Energia 339Kj 81Kcal, Grassi 1.1gr di cui saturi 0.3gr, Carboidrati 15gr di cui zuccheri 7.7gr, Fibre 0.2gr, Proteine 2.5gr, Sale 0.02gr

Non uno, ma tanti prodotti “Tipico” di Sardegna


Non solo savoiardi. Pardon, Savoiardoni. Tipico produce e commercializza anche molti altri prodotti della tradizione sarda. Malloreddus, Gallitteddas, Mostaccioli. Poi due tipi di pane il cui successo ha da tempo oltrepassato i confini regionali. Il pane Carasau, nato in Sardegna e amato in tutto il mondo, è un pane gustoso, friabile e sottile come la carta da musica: compagno ideale di ogni buon aperitivo o deliziosa merenda se accompagnato da salumi e formaggi, e dona carattere ai primi più corposi. E il pane Guttiau, molto simile al più conosciuto Carasau, arricchito da un filo d’olio d’oliva e da un pizzico di sale: irresistibile aperitivo, delizioso a tavola, perfetto per accompagnare zuppe e vellutate.


La famiglia “Tipico”, la famiglia Masini


Il miglior modo di raccontare la famiglia Masini è… lasciar parlare la famiglia Masini, un tutt’uno con l’azienda: «A Fonni, da tre generazioni, utilizziamo la stessa ricetta e crediamo che genuinità, semplicità e passione siano gli ingredienti giusti per far conoscere i nostri prodotti anche nei luoghi più lontani della nostra terra. Per noi della famiglia Masini essere semplici è straordinario».