Quello di Fabio Pioppi, titolare dello storico forno di Mantignana, premiato con la medaglia di bronzo al concorso “Miglior panettone del mondo 2019”

CORCIANO (Perugia) – Eh sì. Una piccola frazione del comune di Corciano scalza la patria del panettone, Milano, dal prestigioso podio riservato ai migliori produttori del mondo. Merito di Fabio Pioppi, titolare del forno Pioppi di Mantignana (sponsor anche di cityJournal), che una giuria di super esperti, pochi giorni fa a Roma, ha premiato con la medaglia di bronzo al termine del concorso “Miglior panettone del mondo 2019”, organizzato dalla Federazione internazionale pasticceria gelateria cioccolateria (Fipgc).

Centosessantacinque i pasticceri in gara. E tra loro alcuni provenienti da Cina, Giappone, Francia, Spagna e Arabia Saudita. Fabio ha gareggiato nella categoria “Panettone classico”. Ha preparato il suo panettone artigianale, e ha conquistato i giurati: i campioni del mondo di pasticceria, gelateria e cioccolateria, Roberto Lestani, Matteo Cutolo, Enrico Casarano, e i maestri pasticceri internazionali, Mario Morri e Gianni Pina.

Un risultato raggiunto, racconterà a bocce ferme Fabio, grazie da un lato allo «sviluppo decennale sul lievito madre fresco» del fratello Andrea e dall’altro proprio al lavoro del titolare dello storico forno, Fabio: autore di una «rigorosa ricerca sulle materie prime e al bilanciamento dell’attuale ricetta, direttamente derivata da quella originale del signor Pippo, primo fornaio della provincia di Perugia a cimentarsi nella produzione del panettone artigianale nel 1976».