Abiti da lavoro dismessi e altre attrezzature: la solidarietà dei caschi rossi

PERUGIA – Questa mattina, nella sede del Comando provinciale, i vigili del fuoco di Perugia hanno donato capi di vestiario e attrezzature ormai dismesse, ai loro omologhi kosovari. L’iniziativa, all’interno del progetto “Aiuti per il Kosovo”, nasce dalla collaborazione tra la sezione di Foligno/Valle Umbra dell’Associazione nazionale insigniti dell’ordine al merito della Repubblica italiana (Ancri) e dell’Associazione no-profit “Guardo avanti” di Gualdo Tadino.

«L’iniziativa è stata ben accolta dal comando VV.F. di Perugia – si legge in una nota – che autorizzato dalla direzione regionale Umbria diretta dall’ingegner Raffaele Ruggiero ha provveduto a donare 450 divise alle suddette associazioni che provvederanno alla consegna presso la città di Mitrovizza in Kosovo». La cerimonia è stata presieduta dal comandante provinciale dei vigili del fuoco di Perugia, Michele Zappia, alla presenza del procuratore generale, Fausto Cardella.

«La fase successiva del progetto – si legge – prevede che una delegazione Italiana si porti in Kosovo, con data ancora da stabilire, per formalizzare la donazione ed aprire un gemellaggio tra i due corpi di Vigili del Fuoco. Ottenute le dovute autorizzazioni ministeriali, sarà il Comando Carabinieri MSU di stanza a Mitrovizza, in Kosovo, a fare da collegamento e garantire la perfetta riuscita dell’operazione. Si sottolinea che l’iniziativa è stata possibile grazie ai contatti, mai cessati, tra quel paese e la nostra Regione, iniziati con un gemellaggio tra il Comune di Valfabbrica, con l’allora sindaco pro tempore Vigile del Fuoco di Perugia e attualmente presidente dell’Associazione Guardo Avanti, e militari dell’Arma dei Carabinieri umbri, al tempo, in missione MSU in Kosovo, a cavallo degli anni 2011 2012 Ulteriore occasione, questa, per dimostrare solidarietà a chi svolge un delicato servizio come quello dei Vigili del Fuoco, peraltro in una terra che ha ancora ferite aperte dall’ultimo conflitto e che fa fatica a crescere e prosperare Il gemellaggio con i Vigili del Fuoco di Perugia non può che essere da sprone per scambi tra istituzioni che operano su territori diversi ma lavorano in sinergia e collaborazione».