Onnis: «L’attenzione al fenomeno della violenza è ogni giorno costante con percorsi dedicati»

PERUGIA – «No alla rassegnazione, no ai soprusi che le donne subiscono, sì ad una attenzione assidua, con percorsi assistenziali organizzati». È la sintesi dell’intervento del commissario straordinario dell’azienda ospedaliera di Perugia, Antonio Onnis, intervenuto ad una semplice cerimonia che si è svolta lunedì 25 novembre sul piazzale antistante l’ospedale.In occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne è stata allestita una panchina rossa e depositate, dai dipendenti, alcune decine di paia di scarpe, in segno di vicinanza alle vittime di violenze.

«Noi ci siamo – ha aggiunto Onnis in una nota dell’ospedale – consapevoli di essere un punto di riferimento per le donne che subiscono le violenze fisiche e psicologiche. I nostri professionisti assicurano loro massima attenzione, percorsi dedicati e sostegno assoluto”. Onnis ha anche anticipato che l’ospedale di Perugia si avvia a vedere riconosciuti i tre bollini rosa che verranno attribuiti, da parte dell’Osservatoria nazionale della Salute delle donne (Onda), il prossimo 11 dicembre a Roma. «L’ospedale ha le carte in regola per ricevere anche quest’anno questo significativo attestato, frutto delle attività svolta dai nostri professionisti».

Sono stati anche ufficializzati i casi di accesso al Pronto Soccorso ginecologico del 2019, per violenza sessuale: vi hanno fatto ricorso fino ad oggi 8 donne contro i 18 casi dell’anno precedente. Restano praticamente immutati gli accessi al Pronto Soccorso generale per maltrattamenti fisici e psicologici: 25 nel 2108 e 26 nel 2019.