Al dipartimento Fissuf dell’Università degli Studi di Perugia ciclo di incontri con case history, confronto, approfondimenti: “Filosofi@Work”

PERUGIA – Un ciclo di incontri per inquadrare le nuove prospettive occupazioni dei laureati in filosofia in un mondo del lavoro in continuo mutamento. Si chiama “Filosofi@Work” ed è organizzato nell’ambito del corso di Laurea magistrale in “Etica delle relazioni” del Dipartimento di Filosofia, Scienze sociali, Umane e della Formazione (Fissuf) dell’Università degli Studi di Perugia.

Primo appuntamento venerdì 15, alle ore 16, nell’aula Tesi di Palazzo Florenzi (Piazza Ermini 1). Ospiti dell’incontro aperto a tutti Claudio Mennini, Account Manager SHL (www.shl.com/it) ed Edoardo Angeli, Amministratore Delegato Naturalmente Srl e Responsabile Risorse Umane e Sicurezza Gruppo Ecosuntek e Birrificio Flea (www.ecosuntek.com).

«Filosofi@Work», spiegano dal Fissuf, «è un’iniziativa nella quale si intende investire da quest’anno e per i prossimi anni, organizzando due incontri in ogni anno accademico: uno nel primo semestre, ospitando dei laureati in filosofia impegnati a vario titolo nel mondo del lavoro, che raccontano la propria esperienza; uno nel secondo semestre, con una figura significativa che aiuti i laureandi in filosofia a riflettere su come sta cambiando il mondo del lavoro, tra complessità, velocità e affermazione del digitale».

Ancora: «In continuità con un’offerta formativa del Dipartimento Fissuf in cui la filosofia è, in un corso triennale interclasse, collocata in un dialogo interdisciplinare con la psicologia, mentre, nel corso magistrale, apre questo confronto anche al dialogo con l’economia, e accanto a percorsi paralleli a quelli curriculari che, negli ultimi anni, hanno investito in summer e spring school dedicate al tema dell’economia civile e dell’editoria, culminate nell’organizzazione della prima edizione del master in “Etica, economia e management”, è sembrato opportuno aprire un momento di approfondimento in merito a quelle che sono oggi “vecchie” e “nuove” strade professionali per i filosofi».