«Ho sentito urla strazianti provenire da un sottoscala, mi sono avvicinato e…» – IMMAGINI ADATTE A UN PUBBLICO ADULTO

PERUGIA – Via Mario Angeloni, notte, pochi minuti alle 3. La guardia giurata Lorenzo Brunetti – noto in città per l’impegno nel segnalare criticità e situazioni di degrado, soprattutto in zona stazione – sta facendo il suo solito giro. «Sento urla strazianti di aiuto», racconta in un post pubblicato sul gruppo Facebook “Progetto Fontivegge”.

«In strada non c’è nessuno», prosegue. «Mi avvicino alle scale di emergenza che portano al seminterrato, si avvicina una donna in stato di shock, chiede disperato aiuto gridando di essere sotto un aggressione. Essendo solo mi faccio coraggio e decido di seguirla, lei è completamente nuda con indosso solo una maglietta sudicia, le sue gambe sono sporche di escrementi, si avvicina un uomo che continua a insultarla per poi picchiarsi a vicenda».

«Sono due italiani in alterato stato psichico da sostanze di stupefacenti, hanno deciso di passare la notte insieme dormendo nel sottoscala di questo condominio vicino la Stazione», continua su Facebook il testimone oculare. Che racconta di «un litigio drammatico tra solitudine e tossicodipendenza, pugni e calci direttamente sul viso di lei che poteva finire nel peggiore dei modi». Dopo la lite, interrotta proprio dall’arrivo di Brunetti, l’uomo sarebbe scappato «probabilmente per non essere identificato». Scatta comunque la chiamata ai carabinieri, «intervenuti in pochi minuti» insieme a un’ambulanza che «ha portato via lei, comunque cosciente».

«Per terra vestiti, scarpe, documenti e spazzatura, escrementi, nessun materasso, freddo, solo una coperta e tanta miseria sociale e spirituale», il commento sconsolato di chi ogni giorno, e ogni notte, vive e lavora in questa zona della città, cui l’impegno di cittadini e forze dell’ordine, nonostante gli sforzi, non riesce ancora a donare un po’ di pace.

Foto di Lorenzo Brunetti