La visita, con tanto di “blitz” in tribunale, di un folto gruppo proveniente dalla facoltà di Legge dell’Università del Missouri

SPOLETO (Perugia) – Dopo un primo incontro del 2017, Spoleto torna ad accogliere il folto gruppo di avvocati, giuristi e professori provenienti dalla scuola di formazione continua di legge dell’Università del Missouri, Kansas City (Usa) condotto da Daniel Mc Carrol (direttore del dipartimento di Continuing Legal Education) e dal professor Jeffrey E. Thomas (preside associato per le relazioni internazionali). La visita formativa alla città del Festival si è inserita all’interno dei programmi di formazione che si svolgono annualmente in Europa tra Oxford, Roma e Parigi.

«Nella ricca agenda della giornata dell’11 novembre – si legge in una nota del Comune -, in collaborazione con l’Ordine degli Avvocati di Spoleto presieduto dall’Avv. Maria Letizia Angelini Paroli, si sono succeduti gli incontri con il Presidente del Tribunale Dott. Silvio Magrini Alunno, i Giudici Dott. Simone Salcerini e Dott.ssa Maria Silvia Festa presso il Tribunale di Spoleto, i quali con entusiasmo e viva partecipazione hanno esposto il funzionamento del diritto italiano ponendolo a confronto con quello americano». 

«Presso il Tribunale di Spoleto – prosegue – il gruppo di professionisti ha potuto anche assistere dal vivo ad un’udienza di un processo penale con i Giudici Dott. Luciano Padula, Dott. Luca Cercola, Dott. Tommaso Sdogati, e con Pubblico Ministero Dott.ssa Federica Filippi, ponendo domande e partecipando di fatto ai lavori. A seguire la visita nel suggestivo palazzo della Procura con il Procuratore Dott. Alessandro Giuseppe Cannevale, ambiente che ha suscitato curiosità e stupore per il suo incredibile connubio tra legge, arte e storia».

Al termine della mattinata il sindaco Umberto de Augustinis ha accolto gli avvocati americani in Municipio omaggiandoli con il volume che racconta la storia del Ducato Longobardo e ricordando l’importanza della storica relazione tra gli Stati Uniti e la città grazie all’opera avviata dal Maestro Gian Carlo Menotti.