Nella Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Bistocchi (Pd): «Gesto portatore di messaggio universale. Perugia non si tiri indietro»

PERUGIA – «Cittadinanza onoraria per Liliana Segre». Ad avanzare la proposta, proprio nella Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, sono i gruppi Pd, Rete civica Giubilei e Idee, persone, Perugia. La mozione porta in calce la firma di otto consiglieri del Centrosinistra. Ed è stata anticipata, nel Consiglio di oggi, dal capogruppo Pd Sarah Bistocchi.

«Molti Comuni, anche umbri, hanno già conferito o sono in procinto di conferire a Liliana Segre la cittadinanza onoraria», ha ricordato. «Un gesto portatore di un messaggio universale»: da un lato «il ripudio delle leggi razziali e dei crimini antifascisti», dall’altro «degli insulti e delle minacce e dei messaggi di odio e intolleranza che la Segre riceve ogni giorno, circa 200».

«Crediamo che Perugia non possa venire meno a questo impegno», ha concluso, perentoria. «Non è questione di forma, ma di sostanza. È questione di un impianto valoriale di cui la Segre volente o nolente si è fatta emblema. Lo stesso impianto, lo stesso bagaglio culturale su cui si erge e cammina la città di Perugia».