Denunciato e arrestato dai carabinieri

CITTÀ DI CASTELLO (Perugia) – Nei giorni scorsi un pregiudicato 36enne di Città di Castello è stato arrestato dai carabinieri in seguito a un’ordinanza emessa dall’autorità giudiziaria di Perugia. Stando a quanto è possibile apprendere dai militari, l’uomo, «con problemi di tossicodipendenza e altri di natura giudiziaria, sempre collegati al mondo della droga» avrebbe preteso «metodicamente quasi l’intera pensione» della madre, con cui viveva.

«In caso di diniego del denaro il 36enne era solito passare anche alle vie di fatto con minacce, calci e pugni che hanno fatto più di una volta cadere in terra l’anziana», il racconto dei carabinieri. L’ultimo episodio («sebbene non denunciato dalla donna per amore materno come tutti gli altri fatti analoghi avvenuti in passato») appena qualche giorno fa, ricostruiscono. E decidono loro, a quel punto, di denunciare l’uomo «all’autorità giudiziaria perugina che ha prontamente disposto sia la misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare e sia il suo collocamento immediato in carcere revocandogli il beneficio della messa in prova al servizio sociale che il pregiudicato stava scontando».