Limitazioni al traffico per migliorare la qualità dell’aria: i dettagli

PERUGIa – Limitazioni programmate della circolazione dei “veicoli inquinanti” nei centri abitati di Perugia e Ponte San Giovanni: la decisione è stata assunta dal Comune in base alle norme sulla qualità dell’aria «con l’obiettivo di risanare le aree urbane più critiche riducendo i livelli di inquinamento derivanti dalle principali fonti di emissione di PM10 e NO2».

L’ordinanza entrerà in vigore dal 30 novembre 2019 al 31 marzo 2020 «per due giorni consecutivi (Sabato e Domenica) con cadenza settimanale – specifica il Comune – per 8 ore nella fascia dalle ore 08:00 alle ore 20:00, con modalità che saranno specificate in apposita ordinanza sindacale. Nei fine settimana 7-8 dicembre, 21-22 dicembre, 28-29 dicembre e 4-5 gennaio la limitazione non sarà applicata». Stabilito inoltre «il divieto permanente di accesso e circolazione per i veicoli più inquinanti appartenenti alle categorie pre-euro 1, cosiddette euro 0».

Ancora: «In deroga al provvedimento di cui al punto precedente, è autorizzata la circolazione delle autovetture elettriche ed ibride, di quelle alimentate a gas metano e GPL, delle autovetture con almeno 3 persone a bordo (carpooling), nonché dei veicoli oggetto di deroga specifica».

Disposta infine «su tutto il territorio, la riduzione del periodo di funzionamento giornaliero degli impianti termici da 14 ore ad un massimo di 13 ore ed è ridotta di un grado la temperatura massima che diventa di 17 gradi per le attività industriali, artigianali e assimilabili, e di 19 gradi per gli altri edifici».