Il libro del professor Toninelli sarà presentato nella biblioteca della Pro Civitate Christiana il 30 novembre

ASSISI (Perugia) – Il 30 novembre 2019 alle h. 16,30, presso la Biblioteca della Procivitate Christiana, il Professor Mauro Toninelli presenterà il suo libro, edito da Cittadella Editrice, “Colui che raccontò la Grazia, una rilettura del Signore degli anelli di Tolkien. L’ingresso è libero e gratuito, dopo la presentazione e la relativa discussione seguirà un momento conviviale

«Il testo si raccomanda all’appassionato di Tolkien che vuole ritornare alla bellezza e potenza del dramma cristologico che sostanzia la narrazione. Ma si raccomanda anche al teologo che vuole continuare ad imparare come dire e raccontare universalmente la singolarità cristologica anche nel nostro tempo, ma ancor più a quello che vuole continuare a esporsi alla sconvolgente lezione dei Vangeli. “Una rilettura”: ha duplice significato. Il primo rimanda al fatto, più volte ricordato nell’epistolario, della necessità di rileggere il romanzo per scorgervi le verità profonde e fondamentali che non sono evidenti da subito perché prendono vita come storia e come simbolo. Il secondo significato sotteso è una visione “nuova” dell’opera che, rispetto a tutti coloro che (in gran parte) continuano ancora a misurare la cattolicità del romanzo in base alla presenza esplicita o meno di Cristo o del “religioso”, vuole mostrare come solo uno sguardo diverso – dal punto di vista teologico-cristologico – sia più coerente con il testo stesso e possa rendere ragione della proposta tolkeniana (dall’introduzione). Qui non è Toninelli che parla de Il Signore degli Anelli o di Tolkien, ma è Toninelli che fa parlare Il Signore degli Anelli attraverso Tolkien e Tolkien attraverso Il Signore degli Anelli. Non è facile conquistare e mantenere un tale equilibrio. Ma la passione più che decennale per questo testo, l’acribia nel confrontare i testi originali con quelli in edizione italiana, la notevole cultura del mondo tolkeniano… unite ad una connaturale esuberanza giornalistica e ad una solida competenza teologica, hanno condotto Toninelli a consegnarci un testo dove la qualità teologica potesse emergere non come “altra” rispetto al romanzo, ma proprio dentro le pieghe di una storia che, narrandosi, sta dicendo la Storia di Colui che è la Via, la Verità e la Vita di ogni storia»

(dalla prefazione di R. Maiolini).