Cantieri a partire dalla prossima settimana: tutti gli interventi, strada per strada

ASSISI (Perugia) – Oltre un milione di euro (per la precisione 1.183.315,00) è stato stanziato per il ripristino della sede viaria e la regimentazione delle acque delle strade di montagna e per la messa in sicurezza di alcune strade comunali.  

Le strade interessate dai lavori che saranno eseguiti dall’Afor (agenzia forestale regionale) riguardano circa 10 chilometri e sono Armenzano-Nottiano, Metola, Concia-Porziano e Petrata-La Torre. Sempre l’Afor si adopera per riqualificare le aree del Subasio provvedendo a recintare gli spazi destinati al pascolo e a sistemare le sponde del Fosso Rufole a Tordibetto. Per le strade di montagna i finanziamenti arrivano dalla Regione e sono 100 mila euro, per il Subasio 120 e per il Fosso 120.

I lavori iniziano la prossima settimana. Novità anche per le strade comunali del territorio di Assisi. In commissione edilizia è stato approvato il primo pacchetto di interventi relativi alla messa in sicurezza delle strade interessate dagli eventi sismici del 2016. I lavori riguarderanno quattro strade comunali, per la precisione Gabbiano-Sant’Apollinare, Beviglie e altri tratti di Petrata e Metola. Il costo è di 843 mila euro dai fondi della Protezione civile nazionale. Ora nel dettaglio le operazioni che verranno eseguite a cominciare dai primi mesi dell’anno prossimo secondo le relazioni tecniche allegate ai progetti.

STRADA SANT’APOLLINARE-GABBIANO
FRAZIONE CAPODACQUA

L’intervento prevede il ripristino della viabilità lungo la strada comunale di Sant’Apollinare che collega via della Cannella, frazione Capodacqua, con la località Satriano, comunemente chiamata via del Gabbiano.

I criteri di intervento, nel pieno rispetto dei vincoli paesaggistici, sono di mantenimento integrale dello stato dei luoghi e delle loro caratteristiche; la scelta è di utilizzare materiali naturali in particolare il bitume del tipo “ecologico” (costituito da ghiaia fine ed emulsione bituminosa a freddo). Gli interventi hanno una duplice funzione, la prima eliminare le criticità post sisma, la seconda rendere la strada più sicura. Sant’Apollinare si presenta con avvallamenti del piano viabile e danneggiamenti lungo lo stesso, quindi si procederà con la risagomatura dei tratti avallati e la riparazione di quelli malridotti. Per l’intero tratto sono previste poi la regimentazione delle acque e la sistemazione delle cunette.

STRADA DELLA METOLA
FRAZIONE SANTA MARIA DI LIGNANO-PARADISO

Il tratto di strada interessato dall’intervento collega la comunale di Santa Maria di Lignano-Paradiso con la provinciale 444 del Subasio e si trova in un’area collinare caratterizzata da oliveti, vigneti e boschi. I lavori riguarderanno la riparazione degli avvallamenti del piano viabile in più zone con cedimenti dello stesso verso valle. Nell’intera area saranno sistemate anche le scarpate adiacenti per mantenere l’aspetto naturalistico del territorio.

STRADA PETRATA
FRAZIONE PIEVE SAN NICOLO’

La via oggetto di intervento collega la provinciale in località Ponte San Vetturino con la comunale di Pieve San Nicolò e si inserisce anche questa in un contesto collinare. I lavori riguarderanno il ripristino dell’arteria laddove si sono verificati dissesti e interesseranno sia il pezzo di strada “bianca” che quello depolverizzata, oltre naturalmente alla parte pavimentata. E gli interventi saranno calibrati con materiali specifici a seconda dei tratti lavorati. Secondo il progetto approvato saranno sistemate anche le zone limitrofe, e cioè le cunette e le scarpate.

STRADA BEVIGLIE
FRAZIONE TORDIBETTO

In questo caso il tratto di strada unisce la provinciale in località Tordibetto con la frazione di Beviglie. Il piano viario prevede la riparazione delle parti dissestate con l’utilizzo di materiali naturali e la ricostruzione del muro di sostegno che risulta parzialmente crollato e in pessimo stato di conservazione.