Bilancio «estremamente positivo» per l’amministrazione comunale

GUALDO TADINO (Perugia) – Il 4 Ottobre si è concluso il progetto “Sicurezza diffusa”, iniziato il 1 agosto e nato dall’esigenza di far fronte al ridimensionamento – in seguito al pensionamento di quattro agenti – del contingente numerico del personale di polizia locale. Un taglio, ammise allora e ribadisce oggi l’amministrazione comunale che «non avrebbe consentito in regime normale di garantire servizi notturni ed extra». Da qui, appunto, il progetto Sicurezza diffusa.

«Il resoconto dei due mesi della durata del progetto è stato estremamente positivo», scrive il Comune. Che prosegue: «La presenza del personale della Polizia Locale nei fine settimana, ove maggiore è sia il traffico nelle vie principali nonché  l’afflusso di gente nella piazza e in alcune serate contraddistinte da manifestazioni di rilievo, è stata dettata dalla necessità di trasmettere alla popolazione un senso di sicurezza unito all’attività istituzionale di prevenzione e repressione di fatti, comportamenti che tanto turbano la quiete e sicurezza della popolazione».

«A conclusione di questo progetto – termina la nota – c’è da rimarcare con soddisfazione che gli obiettivi fissati nella deliberazione n. 162 sono stati ampiamente raggiunti in considerazione soprattutto dell’apprezzamento manifestato dai cittadini che va ben oltre l’aspetto sanzionatorio, che comunque ha avuto il suo peso nel raggiungimento dei buoni risultati».