Partita dall’ospedale la corsa ciclistica i sensibilizzazione: quasi la metà dei partecipanti ha subito un trapianto

PERUGIA – Ospedale di Perugia in festa per la sedicesima edizione della corsa ciclistica che toccherà città dell’Umbria e del Lazio, alla quale partecipano anche atleti con trapianto di organi. La partenza è avvenuta questa mattina sul piazzale antistante il Santa Maria  della Misericordia, presenti le associazioni di volontariato -ANED. AIDO , AVIS- il dottor Atanassios Dovas, responsabile del Centro Trapianti dell’Umbria e il commissario straordinario dell’Azienda Ospedaliera Antonio Onnis.

Proprio Onnis ha voluto formulare gli auguri ai 25 atleti, 11 dei quali trapiantati, ringraziando gli organizzatori dell’associazione “Amici del Trapianto di Fegato” onlus, promotrice dell’evento: «Siete un potente veicolo di promozione della donazione e di questo ve ne siamo tutti grati. Il mio personale auspicio è che oltre ad ottenere una buona performance sportive, di accrescere la visibilità di questa vostra meritoria manifestazione».

Al momento della partenza della corsa, che oggi farà tappa a Spoleto, dove gli  atleti incontreranno  gli studenti dell’ITIS  erano  presenti anche alcuni professionisti dell’ospedale che sono in prima fila nella complessa attività di donazione e trapianto ,  la professoressa Olivia Morelli e la dottoressa Chiara Taglioni, responsabile dell’ambulatorio del centro trapianti di rene ,la vicesegretaria nazionale dell’ANED Patrizia Babini e il presidente regionale di AIDO Vittorio Pulcinelli.