Ripresa dalle videocamere di sorveglianza del locale, identificata e rintracciata dai carabinieri giovane donna

VALFABBRICA (Perugia) – Nel pomeriggio di qualche giorno fa, una donna si reca in un bar del perugino, acquista un oggetto e, nel pagare, lascia inavvertitamente il portafogli sul bancone. Senza nemmeno pensarci torna a casa. Poco dopo viene chiamata al telefono, una persona le dice di aver rinvenuto il portafogli.

La donna torna immediatamente al bar, ma appena rientrata in possesso del portafoglio, l’amara sorpresa: ci sono i documenti, ma mancano i soldi, una cospicua somma, ritirata poco prima per una spesa improvvisa. Delusa, si presenta al comando dei carabinieri di Valfabbrica e chiede aiuto. Avviate le indagini, e visionate le immagini dell’impianto di videosorveglianza del bar, i militari individuano la ladra: una giovane donna che una volta nel locale si avvicina al bancone, vede il portafoglio, e con una mossa repentina sfila i contanti, lasciando cadere il borsello a terra. Poi, convinta di non essere stata vista da nessuno, lascia il locale, allontanandosi a passo spedito.

Sono bastati pochi giorni di accertamenti per dare nome e cognome alla giovane ladra, che convocata dai carabinieri, alla domanda «Signora, ha capito il motivo della chiamata?», sarebbe scoppiata in un pianto di vergogna, chiedendo scusa per ciò che aveva combinato. La donna è stata comunque denunciata per furto alla locale autorità giudiziaria.