Il provvedimento, ai danni del “Cielo village” di Ponte san Giovanni, dopo i fatti del 15 ottobre

PERUGIA – Il Questore di Perugia, Mario Finocchiaro, ha emesso un provvedimento di sospensione per giorni 20 della licenza di attività nei confronti del titolare della discoteca “Cielo Village” di Ponte San Giovanni, già “Lido Tevere”. Il provvedimento segue i fatti del 15 ottobre, quando i carabinieri furono costretti a intervenire per l’accoltellamento di diversi avventori del locale: fatti, per i quali un uomo di origini albanesi e una donna rumena sono finiti in carcere accusati di tentato omicidio e lesioni personali dolose aggravate.

Tutti i feriti, trasportati presso l’Ospedale perugino, hanno riportato lesioni guaribili fino a 30 giorni, mentre 2 vittime in particolare erano state ricoverate in attesa di intervento chirurgico. «Nell’emissione del provvedimento di sospensione, si è anche tenuto conto di ulteriori fatti verificatisi nel passato, anche recente», fa sapere la questura, «anche avevano necessitato dell’intervento della Volante della questura di Perugia e di altre forze dell’ordine».