Succede a Gubbio. Multa fino a 12mila euro per il titolare dell’attività per cui lavorava

GUBBIO (Perugia) – Incassava il reddito di cittadinanza, ma non ne aveva diritto visto che nel frattempo – la scoperta delle fiamme gialle – lavorava in una struttura di Gubbio. In nero, naturalmente. Il reato contestato all’uomo, rumeno, “beccato” dalle fiamme gialle durante i controlli partiti a inizio estate nelle strutture ricettive e nei ristoranti della città, prevede fino a 6 anni di carcere. Mentre il titolare dell’attività in cui era impiegato rischia di pagare sanzioni per oltre 12mila euro.

Nel corso dei maxi controlli dei finanzieri, scattati a inizio estate e opi proseguiti nel corso delle settimane, altri due lavoratori sono stati deferiti all’autorità giudiziaria «per avere continuato a percepire, nonostante l’attività lavorativa prestata, l’indennità di disoccupazione e le somme elargite dalla Cassa Integrazione», fanno sapere i militari.