Scattano sequestro e maxi multa

CASTIGLIONE DEL LAGO (Perugia) – I carabinieri forestali di Passignano hanno scoperto un’autofficina abusiva e sequestrato rifiuti speciali, pericolosi e non, tra cui carcasse di autovetture, batterie al piombo, blocchi motore, filtri per l’olio e fusti metallici contenenti olio esausto.

Il lavoratore trovato all’interno dell’officina – in violazione dell’art. 256 co. 2 e art. 256 bis del D.L.gs 152/2006 e s.m.i. – è stato denunciato a piede libero per deposito incontrollato di rifiuti speciali pericolosi e combustione illecita di rifiuti speciali non pericolosi. E gli è persino toccato ricevere una multa, di oltre 5mila euro, con tanto di sequestro amministrativo per esercizio di attività di autoriparazione in assenza di titoli abilitativi (Scia).