L’appello dell’assessore all’Ambiente: «Capitalizzare i risultati ottenuti»

NARNI (Terni) – «Io non ho dubbi sulla necessità di adeguare l’impiantistica sul recupero e riutilizzo dei rifiuti concretizzando i principi dell’economia circolare, ma leggendo, soprattutto in aree di centrodestra in pista per le giornali, le idee sulla chiusura del ciclo, mi sembrano esistere altre convinzioni».  A dirlo in una nota è l’assessore comunale di Narni all’ambiente Alfonso Morelli che parla del ciclo dei rifiuti e della necessità di completare il sistema. «Spero – dice – che in piena campagna elettorale su questo tema ci sia profonda chiarezza, se non altro per poter scegliere in maniera consapevole».

Morelli cita anche i dati della raccolta differenziata a Narni sottolineando che la rd nel 2019 a Narni è stata del 77,1 per cento con punte del 79 ad aprile e del 78,2 ad agosto. «Un risultato eccellente – commenta Morelli – frutto dell’impegno di tutto il territorio e che dimostra come i cittadini pongano grande attenzione alla gestione del proprio rifiuto come fondamentale per il rispetto dell’ambiente e necessario per garantire un futuro dignitoso alle nuove generazioni. Ora però – conclude l’assessore – anche e soprattutto in previsione delle elezioni regionali, è determinante capire come il prossimo governo umbro vorrà aggiornare l’impiantistica per meglio capitalizzare questi risultati».