Ecco come è stato scoperto

PERUGIA – Nell’ambito delle attività infoinvestigative finalizzate al contrasto dei reati in materia di sostanze stupefacenti, personale della polizia di Stato della questura di Perugia in questi giorni ha effettuato un mirato servizio nella periferia della città.

Nella circostanza, personale della Mobile ha sottoposto a controllo due marocchini, rispettivamente di 49 e 60 anni, regolarmente soggiornanti sul territorio nazionale: il 60enne è stato sorpreso mentre tentava di liberarsi di un involucro termosaldato contenente tracce di cocaina, appena preso dall’altro uomo. Gli agenti a quel punto, con l’ausilio di una unità cinofila della guardia di Finanza, hanno proceduto al controllo dei due fermati ed esteso le verifiche «ai locali nella loro disponibilità, che permetteva di rinvenire n. 17 ovuli di hashish, del peso complessivo di circa 170 grammi, nonché ulteriori 35 grammi circa di cocaina».

Continua una nota della questura: «Per questo motivo, la droga veniva sequestrata, unitamente a 1000 euro ritenuti proventi del reato e il cittadino marocchino 49enne veniva tratto in arresto, per il delitto di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Al termine delle attività di rito, il cittadino marocchino 49enne veniva messo a disposizione dell’autorità giudiziaria d associato alla casa circondariale di Perugia Capanne».