La richiesta alla Regione arriva dal Consiglio provinciale di Perugia. Si astiene la maggioranza: l’ordine del giorno passa grazie al voto dell’opposizione

PERUGIA – Il Consiglio provinciale di Perugia ha approvato con i soli voti dell’opposizione (astensione della maggioranza) l’ordine del giorno contenente la richiesta di revoca delle sanzioni emesse dalle Guardie giurate volontarie, non autorizzate all’esercizio svolto prima del 2 ottobre 2018. 

Alla luce della Legge Delrio, che ha mutato le competenze in materia ittico venatoria, i volontari avrebbero emesso sanzioni senza averne titolo. Da qui la richiesta alla Regione dell’Umbria di annullare tutti i verbali amministrativi e i sequestri fatti in ambito ittico venatorio, visto che le guardie che hanno emesso i suddetti provvedimenti non avevano mandato giuridico.