Dopo il sottosegretario Agea, anche Eleonora Brunacci ha scelto il Santa Maria della Misericordia di Perugia per partorire: «Siete stati degli angeli»

PERUGIA – «Grazie a Dio per averci protetto, per aver dato a mia moglie la forza di fare un altro bambino in acqua senza alcun aiuto, ma solo con il suo cuore! È stata incredibile e non posso spiegare che esperienza meravigliosa sia stata!».

Così, via Instagram e con una tenera foto mentre bacia sua moglie Elonora Brunacci, Mariano Di Vaio ha dato annuncio al mondo domenica 22 settembre della nascita del loro terzo figlio, Filiberto Noah. Il bimbo è venuto alla luce all’ospedale Santa Maria della Misericordia, dove i Di Vaio avevano deciso di far nascere anche Nathan Leone e Leonardo Liam. Tra gli oltre 350mila like in poche ore, tanti i messaggi “social vip” arrivati all’influencer umbro e alla moglie imprenditrice tra cui quelli dell’ex juventino Claudio Marchisio e Simona Ventura. Anche Eleonora ha festeggiato attraverso i propri profili social la nascita del terzogenito: stessa foto postata dal marito, il grazie a Mariano («sei il mio sostegno e la mia forza») ma anche un sentitissimo grazie al personale del reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale perugino.

Al dottor Saverio Arena che ha seguito la gravidanza ma anche alle ostetriche Claudia Serafini, Alessia Natalicchi ed Elisa Mattoni che hanno assistito Eleonora durante il parto e alle loro colleghe «che mi hanno aiutato e incoraggiato con tutto il cuore. Grazie, siete stati degli angeli per me». Gioia e soddisfazione certamente condivise anche dal personale dell’ospedale, vista la scelta – dopo il sottosegretario agli Affari europei Laura Agea che ha dato alla luce il secondo figlio Ettore solo tre giorni fa – della coppia di scegliere di nuovo il Santa Maria della Misericordia e il suo staff per la nascita del proprio bambino. Con tutta evidenza un attestato importante, in entrambi i casi, del livello di professionalità di cui tutti, personaggi noti o meno, possono godere all’interno dell’ospedale di Perugia.