Il racconto di quei giorni indimenticabili dalla viva voce degli speleologi che per primi hanno messo piede dentro le Grotte di Frasassi: domenica 29 settembre

MARCHE – Domenica 29 settembre va in scena la magia della scoperta delle Grotte di Frasassi. In occasione del 48° anniversario della prima discesa, il gruppo di speleologi che nel 1971 mise piede per primo dentro le Grotte sarà presente durante tutta la giornata di visite. E accompagnerà i turisti, insieme alle guide, nel racconto di quel giorno che cambiò per sempre la storia di Frasassi.

Era il 25 settembre di quarantotto anni fa quando un gruppo di giovanissimi speleologi del gruppo CAI di Ancona scoprì il varco nella montagna che li avrebbe condotti a quella grande ferita nella roccia che sovrastava l’enorme antro nel cuore della montagna. Tentarono una prima discesa esplorativa, ma la scaletta che li avrebbe consacrati nella storia non era delle dimensioni adeguate. Così tornarono qualche settimana dopo, attrezzati di tutto punto, e finalmente riuscirono a consegnare la loro impresa al mondo intero.

«Un plauso speciale va a questi ragazzi, ora uomini, che grazie alla loro curiosità adolescenziale, accompagnata dalla loro grande passione per la speleologia, hanno raggiunto il più alto dei traguardi, una scoperta di un tesoro che ha cambiato la dinamica di un territorio e la sua economia – commenta il Consiglio di Amministrazione del Consorzio Frasassi – Pertanto riteniamo doveroso ricordarli per quanto fatto e celebrarli ogni anno. E quale occasione migliore se non quella di un evento di spicco in cui il turista potrà rivivere tramite le parole degli scopritori le emozioni della scoperta».

Il fascino e la magia di questi racconti saranno a disposizione di tutti i turisti che domenica 29 settembre vorranno visitare le Grotte di Frasassi. Ogni orario d’ingresso, dalla mattina al pomeriggio, e per ciascun gruppo di visitatori, ci sarà almeno uno degli scopritori ad accompagnarli in questo viaggio tra storia e avventura.