Il corpo di un uomo è stato recuperato dai vigili del fuoco: era bloccato tra i pali del pontile di Sant’Arcangelo di Magione

MAGIONE (Perugia) – Un cinquantenne umbro è stato trovato senza vita nelle acque del Trasimeno, incastrato tra le palizzate che sostengono il pontile sul lungolago di Sant’Arcangelo.

L’allarme è scattato intorno alle 16 quando due squadre dei vigili del fuoco, con gommone e personale specializzato nei recuperi in acqua, l’ambulanza del 118 e i carabinieri sono intervenuti dopo la segnalazione di un corpo immobile nel lago. I militari della stazione di Magione sono al lavoro per stabilire le cause del decesso.