Ammontano a più di 25mila euro le risorse previste dal bando per l’accesso al fondo di tutela: c’è tempo fino al 31 ottobre per fare domanda

GIANO DELL’UMBRIA (Perugia) – Ammontano ad oltre 25.500 euro le risorse previste dal bando per l’accesso al fondo di tutela per il consumo di gas da parte di utenti di fasce deboli per i residenti nel comune di Giano dell’Umbria. 

Nel dettaglio, a disposizione degli utenti, ci sono 12.773 euro per l’anno 2017 e altrettanti per il 2018. Il bando, le cui domande devono essere presentate al protocollo del Comune entro il 31 ottobre, attraverso l’apposito modello disponibile presso gli uffici o il sito web dell’ente, è rivolto al sostegno del pagamento delle utenze relative alla fornitura di gas ad uso domestico (sanitario e di riscaldamento) sostenute nel periodo gennaio 2017-dicembre 2018 sulla base della presentazione dei documenti comprovanti l’avvenuto pagamento. 

Tra i requisiti previsti, la cittadinanza italiana, di Stato aderente all’Ue o extra Ue purchè il residente sia munito di regolare permesso di soggiorno o carta di soggiorno; residenza nel territorio comunale da 10 anni continuativi; Isee del nucleo familiare inferiore a 9.360 euro e assenza di percezione di altri contributi comunali a fini sociali negli anni 2017 e 2018. 

Sono ammesse a rimborso le bollette relative al consumo di gas pagate durante il periodo che va dal 1 gennaio 2017 al 31 dicembre 2018. Non saranno ammesse al contributo le spese sostenute nel periodo di riferimento che riguardino il pagamento di arretrati riferiti ad altri periodi. 

“In questo modo vogliamo sostenere le fasce più deboli della popolazione in uno dei consumi più importanti e irrinunciabili – riferisce una nota dell’amministrazione comunale – mettendo subito a disposizione risorse importanti, fino ad oggi inutilizzate. Un impegno tangibile a beneficio della popolazione attraverso un bando con fondi tutt’altro che irrilevanti, che saranno assegnati in percentuale sulla spesa annua sostenuta dal richiedente”