Con l’aiuto di Pluto trovate a Sant’Eraclio armi rubate e nascoste in un casolare

FOLIGNO – Un super piedipiatti a quattro zampe. In grado di arrivare, con il suo fiuto, dove i suoi colleghi umani non possono.

Lui si chiama Pluto, è un “carabiniere” delle unità cinofile di Firenze e ha partecipato, assieme ai carabinieri di Foligno e a un elicottero dei carabinieri forestali di Rieti, a una vasta operazione di controllo nelle campagne e frazioni del territorio folignate, nella giornata del primo agosto, per monitorare la situazione in casolari e siti abbandonati. E così, nella zona di Sant’Eraclio, ecco spuntare armi e munizioni da caccia: erano state rubate e nascoste proprio in un casolare abbandonato. Il merito è tutto di Pluto che, altamente addestrato nella ricerca di armi ed esplosivi, ha fiutato la presenza dei fucili e delle cartucce e ha indicato ai “colleghi” dove fossero nascosti. Saranno ora le ulteriori indagini di natura scientifica a indicare l’ambito di provenienza di quanto rinvenuto.