È di un’azienda perugina il progetto che ha vinto il bando della Regione Piemonte

PERUGIA – Censire e mettere in vetrina strutture, esperienze e luoghi accessibili a tutti. Questa la finalità del portale turistico ideato a Perugia dall’agenzia Spring Marketing, insieme al partner torinese Innoviaggi Srl.

Spring Marketing si è aggiudicata il bando emesso dalla Regione Piemonte per l’ideazione, la programmazione e la realizzazione di questa sorta di “Booking” delle strutture ricettive e turistiche “senza barriere”. Un progetto che punta ad offrire a tutti informazioni e servizi per programmare e prenotare la propria vacanza e il proprio viaggio. Una piattaforma web dove saranno censite e direttamente prenotatili servizi e strutture che non presentano barriere.

La realtà perugina, specializzata nella realizzazione di software e strategie digitali per il settore turistico – fondata a Perugia nel settembre 2018 da Costantino Pinelli e Benjamin Guidi, che dopo quasi 10 anni di carriera come professionisti in altre realtà umbre hanno messo insieme le collaudate esperienze per lanciare un progetto tutto loro – oggi ha in organico 15 persone tra dipendenti e collaboratori, e in poco meno di un anno è cresciuta fino a diventare un piccolo caso nel settore. Nella piattaforma saranno presenti le strutture e i servizi accessibili a persone con disabilità o bisogni speciali in modo che possano godere della possibilità di viaggiare, alloggiare e prendere parte ad eventi senza incontrare problematiche o difficoltà in condizioni di autonomia, ma anche di sicurezza e confort.

Come spiegano i due fondatori: «Il progetto si estende a un mercato ampio in cui si possono includere persone con disabilità quali problemi di tipo motorio, sensoriale, cognitivo o di salute, ma anche persone che hanno delle difficoltà di tipo alimentare, quali per esempio soggetti con allergie o intolleranze alimentari. All’interno del portale sarà possibile verificare caratteristiche e standard di accessibilità (D.M. 236 del 1989): dagli spazi interni a quelli esterni, dalle camere ai servizi igienici, dalla hall al ristorante, dal fitness alla spa. Nel mondo del web esistono due carenze: la mancanza di informazioni strutturate e di alta qualità sull’accessibilità nelle strutture ricettive per ospiti diversamente abili e la difficile reperibilità di immagini e video che diano in anteprima una chiara e non ambigua immagine della struttura».

Il portale sarà accessibile sia dal lato utente-viaggiatore che da lato albergatore proprio per facilitare entrambi. La presentazione del progetto avverrà nella prossima stagione estiva 2020 a Torino.