Due ladri non sfuggono ai controlli della polizia

PERUGIA – Hanno rubato utensili di tipo professionale da un autocarro parcheggiato nel centro di Umbertide, ma non sono sfuggiti ai controlli della polizia, che li ha beccati a Faenza e li ha denunciati.

Secondo la ricostruzione degli investigatori, i ladri, approfittando della momentanea assenza del proprietario impegnato nella propria attività lavorativa, dopo aver praticato un foro sul cilindro di chiusura del portellone posteriore, si erano impossessati di alcuni utensili e cassette con vari strumenti di lavoro riposti all’interno del veicolo. La tempestiva denuncia formalizzata al commissariato di Città di Castello e il suo inserimento nella banca dati interforze hanno consentito agli uomini della polizia di Faenza di rintracciare il maltolto.

Il personale, impegnato in un servizio di controllo del territorio, ha infatti appurato la presenza degli utensili rubati all’interno di un’auto di piccola cilindrata, i cui occupanti, due cittadini di origini campane di 39 e 35 anni, gravati da svariati precedenti per reati contro il patrimonio, non sono stati in grado di fornire plausibili giustificazioni in ordine al loro possesso. Accertato che la strumentazione era provento di furto, è stata sottoposta a sequestro ed i due soggetti denunciati in stato di libertà, in concorso tra loro, per il reato di ricettazione.

Sono state inoltre avviate le procedure tese alla restituzione del materiale rubato ai legittimi proprietari, che hanno espresso la loro soddisfazione alla polizia di stato per il brillante risultato conseguito, che consentirà loro di rientrare in possesso del maltolto.