Il programma della rievocazione

PASSIGNANO SUL TRASIMENO (Perugia) – Con il corteo storico in notturna di domenica 21 luglio si è alzato il sipario della XXXVI edizione del Palio delle barche.

Una festa che coinvolge tutta la comunità, un ricco programma tra spettacoli, musica dal vivo e taverne che culminerà nella giornata di domenica 28 luglio con l’avvincente competizione che vedrà sfidarsi i quattro rioni paesani: San Donato, Oliveto, Centro storico ‘La regina’ e Centro Due ‘La Rondolina’. Dopo la sfilata in abiti medievali con partenza dal castello ed arrivo ai giardinetti del Pidocchietto, la prima serata ha visto la consueta consegna delle chiavi della città e la presentazione del Palio 2019, realizzato dall’artista lacustre Dalila Grova. «È necessario – ha commentato il sindaco di Passignano Sandro Pasquali – che per questo palio si viva una nuova emozione, che è quella dei più giovani, di un paese che sa riconoscersi. Sarà un palio dedicato alle famiglie, ai ragazzi che corrono, ai rematori, ma soprattutto alla nostra comunità, al lago Trasimeno che in questa manifestazione si riconosce e sa viverla». A conclusione della serata, la consegna del premio ‘Perla del Trasimeno’ all’ingegnere Michele Cinaglia, presidente e fondatore di Engineering, azienda informatica leader del settore con oltre 11mila dipendenti e 65 sedi nel mondo. L’ambito riconoscimento viene assegnato ogni anno ad una personalità legata a Passignano, che con la sua attività si è contraddistinta nel proprio campo professionale ed ha contribuito allo sviluppo culturale, sociale e turistico del territorio. «Questo è un premio molto importante – ha ribadito Pasquali –. Consegnarlo all’ingegnere Cinaglia significa fare un investimento anche sul futuro, come lui ha fatto in questi anni realizzando questa grande impresa internazionale. Dobbiamo avere la forza di seguire la sua scommessa e il suo esempio». «Questo riconoscimento – ha dichiarato Michele Cinaglia – sancisce quello che era per me, venuto ‘dalla montagna’, un punto di arrivo. Sono molto contento dell’atmosfera di questa sera e di questo attestato. Sono grato al sindaco che ha pensato a me per il premio”. “Iniziare questa XXXVI edizione con un’eccellenza passignanese come l’ingegner Cinaglia ci rende ancora più orgogliosi e onorati di far parte di questo territorio – ha commentato il coordinatore dell’Ente palio Luca Terradura -. Sono davvero emozionato perché il palio l’ho vissuto sin da bambino sfilando nel corteo storico, poi da portatore e adesso mi trovo per il primo anno nel ruolo di coordinatore dell’Ente. C’è tanta voglia di fare bene, c’è un bel gruppo di lavoro che collabora per la buona riuscita della manifestazione».

Proseguono intanto gli appuntamenti importanti del Palio delle barche con l’immancabile spettacolo pirotecnico musicato dell’Incendio al castello, in programma lunedì 22 luglio alle 22.30, che con la sua maestosità dà il via alla competizione. «Taverne aperte e spettacoli durante tutta la settimana – conclude Terradura -, fino ad arrivare a sabato 27 luglio con il lancio della sfida alle 22.15 e domenica 28 con il corteo storico alle 16.30 e alle 18.30 il Palio delle barche 2019». Fino a giovedì ci sono le prove singole dei rioni, mentre venerdì quelle generali, tutte le sere sul lungolago sono allestiti anche mercatini e in programma esibizioni e spettacoli. Nelle giornate del 26, 27 e 28 luglio il lungolago sarà chiuso al traffico diventando area pedonale.