Il Comune scrive a Regione, Provincia e Anci. «Trasporti fondamentali per economia e salute. Non è possibile diminuire oltre certi limiti i servizi essenziali»

MONTELEONE DI SPOLETO (Perugia) – Il Comune di Monteleone di Spoleto di cui è sindaco Marisa Angelini, ha rivolto una formale richiesta di non eliminare il servizio di trasporto pubblico locale all’assessore regionale Chianella, al presidente della Provincia Bacchetta e al Presidente dell’Anci De Rebotti inviando la seguente lettera:

«Con la presente si comunica, la richiesta di mantenere il servizio di linea bus anche per il periodo estivo, cioè quello a rischio di soppressione (dal 7 luglio al 10 settembre) la linea E 407 che parte dal Comune di Monteleone di Spoleto: Partenza alle ore 6.45 ed Arrivo a Spoleto alle 8:20 / Ritorno da Spoleto alle ore 13:00 Arrivo a alle ore 14:40 a Monteleone di Spoleto.
La linea è articolata e collega anche il comune di Sant’Anatolia con le frazioni di Caso e Gavelli ed il Comune di Poggiodomo.
Questa linea è fondamentale per il collegamento verso le città di Terni- Spoleto-Perugia e che collegano su rotaia alla Capitale.

La linea bus è indispensabile per i collegamenti ai presidi ospedalieri dell’Azienda USL2 che diversamente sarebbero irraggiungibili.
Una scelta che, oltre ad arrecare disagi alle popolazioni, già colpite dal Sisma 2016 e successivi, renderebbe irraggiungibile le Comunità, se non con mezzi propri.

La seconda linea è la E435 Poggiodomo-Monteleone di Spoleto- Cascia.
Per questa linea sono state soppresse per il periodo estivo (7 luglio-10 settembre) le corse pomeridiane che sembrerebbe siano mantenute solo il venerdì e sabato.
Partenza mattina:
Mucciafora (Poggiodomo) ore 8:15
Monteleone di Spoleto ore 8:35
Cascia ore 9:15
Ritorno mattina
Cascia ore 11:30 (coincidenza per arrivo da Roma)
Monteleone di Spoleto 12,15
Poggiodomo 12,35
Corsa Pomeriggio
(Poggiodomo) ore 15:20
Monteleone di Spoleto ore 15:40
Cascia ore 16,10
Ritorno Pomeriggio
Cascia ore 18:45 (attesa coincidenza da Roma)
Monteleone di Spoleto 19:15
Poggiodomo 19:35
Coincidenza per la Fr. Serravalle Norcia alle 11:20 direzione Spoleto /direzione Norcia 11:20.
Il pullman arriva la mattina da Roma alle 10:30 a Cascia.
Per Monteleone di Spoleto e Poggiodomo solo corsa da Roma che parte alle ore 7:30 della mattina.

E’ evidente come la comunità di Monteleone e Poggiodomo, aree interne, disagiate e oltretutto terremotate siano con il nuovo piano completamente isolate. Si chiede quindi che il servizio di linea E435 possa essere mantenuto inalterata. Si chiede altresì che la linea E407 non subisca i tagli pomeridiani da lunedì al giovedì. La motivazione è che si lederebbero i diritti di cura e commerciali (con i tagli sarebbe difficile raggiungere le strutture sanitarie ambulatoriali, quindi chi non ha mezzi sarebbe privato delle cure ospedaliere e ambulatoriali che principalmente sono collocate a Spoleto-Foligno), nonché tutte le attività legate al Turismo ed alle attività commerciali. Non è possibile diminuire entro certi limiti il livello dei servizi essenziali – ed il Trasporto pubblico è tale – vuol dire accelerare il regresso economico e sociale di popolazioni alle quali si chiedono già sacrifici in settori altrettanto essenziali come Sanità Ospedaliera e Distrettuale. Il pericolo di giungere ad un punto di non ritorno si fa ogni giorno più vicino in queste zone storicamente non privilegiate dalla situazione geografica».